Sfruttare la creatività


GAMBETTOLA (FC), 29 SET. 2010 – Era un cementificio, ma è stato recuperato e adibito a centro polifunzionale dedicato al design e alle arti. E’ Fabbrica, la sturrutra di Gambettola che si prepara ad ospitare, dall’1 al 3 ottobre, artisti, design, creativi, aziende, associazioni, università e istituzioni. Tutti coloro che hanno fatto della creatività un mestiere, insomma, si riuniranno per provare a farla interagire con l’innovazione sostenibile e la green economy. Ecco casa si propone di fare RomagnaCreativeDistrict, evento nel corso del quale saranno esplorati tutti i 12 campi individuati dalla Commissione Europea nel libro verde “Le industrie culturali e creative, un potenziale da sfruttare”: le arti dello spettacolo, le arti plastiche, il patrimonio culturale, il cinema, la televisione e la radio, la musica, l’editoria, i videogiochi, i nuovi media, l’architettura, la moda e la pubblicità.RomagnaCreativeDistrict prende il nome da un sistema locale che dal 2009 opera affinché creativi, imprese, istituzioni e scuole del territorio romagnolo si aprano ad una rete di collaborazioni e informazioni per realizzare insieme un cluster, un distretto creativo romagnolo. Pur partendo dal basso, questo sistema ha saputo imporsi e, oltre ad aver attivato partnership culturali internazionali, ha già ricevuto il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico del Ministero degli Affari Esteri, della Regione Emilia-Romagna, oltreché quello dei Comuni della Romagna e delle Province di Forlì-Cesena e Rimini. Oltre a CNA Forlì-Cesena, che è il main sponsor, partner e sostenitore, altre importanti realtà hanno deciso di sostenere l’iniziativa; tra queste la Camera di Commercio di Forlì-Cesena e la Wellness Foundation.Il programma di questa edizione prevede una novità importante: Ortofabbrica, contest di creatività sostenibile. Nato da un’idea di Angelo Grassi, il contest punta a creare una vetrina di rilievo internazionale che dia la possibilità ai creativi di presentare le proprie ricerche e agli addetti ai lavori di valutarle e confrontarsi sulle problematiche più attuali legate ai temi di eco sostenibilità, qualità, innovazione e recupero. L’evento del Romagna Creative District sarà l’occasione per esporre le proposte pervenute e per consegnare il premio di 3.000 euro al progetto vincitore.Ricco di novità e curiosità il programma del RomagnaCreativeDistrict. Si parlerà di eco-design con l’Univeristà di Bologna, di green economy e creatività sostenibile con ASTER e CNA, web reputation & online perception, migrazioni creative. Ci saranno workshop di fotografia con TauVisual, conferenze musicali con il MEI, laboratori musicali e video con i guru di Adobe. E ancora: speed date fotografico, molti concerti, yoga della risata, improvvisazione teatrale, mostre, eventi speciali e, infine laboratori e riuso creativo per bambini.Far parte di questa rete è semplice: basta iscriversi online e prenotare la propria partecipazione a workshop e laboratori. Il costo per l’ingresso al RomagnaCreativeDistrict è di 15,00 euro e permette l’accesso a tutte e le tre giornate e la partecipazione al workshop e ai laboratori presenti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet