Serie A, la Befana non porta fortuna alle due emiliane


6 GEN. 2010 – Epifania amara per le due squadre emiliane che militano in Serie A, impegnate oggi pomeriggio nel primo turno di campionato dopo la sosta natalizia. La sfida più delicata riguardava il Parma, chiamato ad una prova di maturità contro la Juve. Ma anche lo scontro che opponeva il Bologna al Catania dell’ex Mihajlovic era estremamente importante per le ambizioni di salvezza dei rossoblu. La Befana però non ha portato fortuna alle formazioni della nostra regione, che non sono riuscite a conquistare nemmeno un punto.PARMA-JUVENTUS 1-2Reduci da una fine 2009 a dir poco sorprendente, culminata con il raggiungimento del quarto posto in classifica, i gialloblù avevano oggi la possibilità di agguantare addirittura la terza posizione. Ma la Vecchia Signora è riuscita ad uscire vittoriosa dal Tardini e ha gelato i sogni di sorpasso dei ducali. La Juventus ha vinto infatti a Parma per 2-1 e la panchina di Ferrara è ora un po’ più solida. I bianconeri hanno sbloccato il risultato al 3’ con Hasan Salihamidzic e il pareggio degli uomini di Guidolin è arrivato al 25’ con Nicola Amoruso. Al 39’, però,  l’autogol di Paolo Castellini ha regalato il vantaggio agli ospiti. I bianconeri sono rimasti in dieci uomini dal 73’ per l’espulsione di José Caceres, ma sono riusciti a portare in porto il risultato.CATANIA-BOLOGNA 1-0In Sicilia, invece, ha avuto ragione "mago" Sinisa, che alla vigilia aveva preannunciato la vittoria rossazzurra. Non paga la tattica attendista di un Bologna arrivato a Catania con il chiaro obiettivo di portare via un punticino. I padroni di casa, pur non impressionando per qualità di gioco, non ci stanno e premono: il gol arriva solo 36′ del secondo tempo, ma soprattutto grazie ad un ottimo Viviano. Così, Mihajlovic si gode la sua dolce "vendetta". Con questa vittoria i siciliani abbandonano l’ultima posizione in classifica.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet