Sembrava una commessa modello ma rubava i soldi degli incassi


in collaborazione con Teleromagna28 FEB. 2009 – Una donna brasiliana di 32 anni, incensurata e da diversi anni in Italia, è stata arrestata dai carabinieri di Forlì con l’accusa di furto aggravato. Era la commessa più anziana (in servizio da otto anni) e considerata la più fidata dai titolari del bar dell’ospedale cittadino. Fiducia mal riposta, perché le indagini dei militari hanno permesso di scoprire come la dipendente da molto tempo facesse la “cresta” sugl’incassi del frequentatissimo bar.A insospettire i gestori del locale un costante ammanco di magazzino, nonostante le “chiusure di cassa” a fine giornata fossero sempre perfette. Da qui la denuncia ai militari, che in breve tempo hanno scoperto come la commessa alle centinaia di “battute” di cassa regolari per emettere lo scontrino, ne alternasse altre nelle quali dopo avere rilasciato lo scontrino subito dopo lo annullava, oppure batteva un importo molto inferiore a quanto pagato dal cliente, intascando quanto non registrato. Ieri la donna a fine giornata di lavoro è stata fermata, con sé aveva circa 200 euro in contanti, frutto, secondo i militari, delle operazioni irregolari. Ai militari la donna avrebbe ammesso le sue responsabilità, spiegando come i furti andassero avanti da molto tempo, a colpi di circa 3-400 euro a settimana. Successivi controlli hanno portato al ritrovamento di un libretto di risparmio intestato alla sud americana con circa 20 mila euro. Inoltre la donna aveva acquistato un appartamento in città, contraendo un mutuo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet