Sei milioni di utile per Ibsnel 2011


SAN MARINO, 10 MAG. 2012 – Approvato dall’assemblea dei soci il bilancio consolidato 2011 del gruppo Istituto Bancario Sammarinese (Ibs) – Banca Agricola Commerciale (Bac). "Un esercizio particolarmente intenso", come definito da una nota del gruppo perché caratterizzato dall’acquisizione del pacchetto di maggioranza di Bac (85,35% prima di Unicredit Italia) da parte di Ibs."L’operazione di acquisizione – continua il comunicato del gruppo – è finalizzata all’integrazione delle due realtà bancarie e alla costituzione della prima Banca Privata della Repubblica di San Marino". Al 31 dicembre 2011, Ibs-Bac registra una raccolta totale di 1.766 milioni, con totale attivo di bilancio di 1.337 milioni, impieghi verso i clienti di 752,918 milioni. In particolare la raccolta diretta si attesta su 969,557 milioni, quella indiretta su 796,695 milioni, con un rapporto tra sofferenze e impieghi del 5,6% (Roe all’8,07%). La struttura del conto economico ha registrato un margine d’intermediazione consolidato di 36,049 milioni e costi di struttura per euro 22,272 milioni. Il gruppo ha conseguito nell’esercizio 2011 un utile netto pari a 6,250 milioni dopo aver accantonato al fondo rischi su crediti 7,805 milioni."Sono dati importanti, che ci confermano la buona direzione intrapresa – commenta Pier Paolo Fabbri, amministratore delegato del gruppo -. Il rapporto raccolta diretta – impieghi, pari al 77,65%, ci consente di sostenere ampiamente il sistema imprenditoriale e le famiglie sammarinesi nelle necessità di investimento e finanziamento". Per gli amministratori del gruppo le 16 filiali, la divisione "corporate" e quella "private" ha permesso "un piano di sviluppo che porterà il gruppo ad essere la prima banca di San Marino".Entro quest’anno si concluderà l’integrazione tra Ibs e Bac che comporterà anche un’operazione "di razionalizzazione del gruppo bancario" per cui le attività e le passività dell’Ibs saranno conferite in Bac che diventerà la capogruppo. Il gruppo controlla due "società prodotto", operanti nel comparto finanziario e fiduciario, ossia Bac Fiduciaria spa e Ibs Leasing spa. "Nell’ottica di una crescente specializzazione – dice la nota del gruppo – si è proceduto alla modifica statutaria della società Bac Fiduciaria spa, destinandola al family office, trust company, intestazioni fiduciarie". Sono inoltre in corso le trattative per l’acquisizione del cento per cento delle quote societarie di San Marino Life spa, la prima compagnia di assicurazioni sulla vita della Repubblica di San Marino.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet