Sebastiano Rossi rinviato a giudizio


in collaborazione con Teleromagna25 MAR. 2009 – L’ex portiere del Milan, Sebastiano Rossi, è stato rinviato a giudizio dal gip del tribunale di Forlì Rita Chierici con l’accusa di sequestro di persone nei confronti di due ex dipendenti. Rossi avrebbe chiuso all’interno di un bar di sua proprietà tre ragazze per circa due ore. Poi, dopo averle insultate, avrebbe tirato verso di loro alcune bottiglie di birra. L’estremo difensore rossonero, insieme all’amico Nicola Penta, ex bodyguard di Eros Ramazzotti, è anche accusato da un cesenate per una serie di vessazioni andante avanti per anni. Secondo le indagini dei carabinieri i primi screzi risalirebbero durante una festa di capodanno del 2003. Poi Rossi e il suo amico Penta avrebbe minacciato, con l’ausilio di un bastone ed un coltello, anche alcuni conoscenti per futili motivi. Rossi e Penta hanno respinto ogni accusa, citando una decina di testimoni che li scagionerebbero, Penta ha inoltre sporto denuncia nei confronti del querelante.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet