Scuola: lunedì presidio della Cgil a Reggio Emilia


REGGIO EMILIA, 13 GIU. 2009 – Lunedì 15 giugno, alle ore 11.00, la FLC Cgil di Reggio Emilia e i lavoratori della scuola saranno davanti al CSA-USP (Ufficio scolastico provinciale in via Mazzini, a Reggio Emilia) per sostenere il diritto dei precari alla conferma dei contratti annuali assegnati durante quest’anno scolastico, un piano di assunzioni su tutti i posti vacanti in organico di diritto e il sostegno ai posti di lavoro.Nella piattaforma per la tutela dei lavoratori precari della scuola la FLC CGIL chiede di:- Sostenere il diritto dei precari alla conferma dei contratti annuali di questo anno scolastico e un piano di assunzione per i prossimi anni.- Opporsi al Decreto Legislativo del Ministro Brunetta che riduce i salari, svuota di significato la contrattazione decidendo unilateralmente carriera, valutazione e organizzazione del lavoro, licenzia a scelta dell’amministrazione il personale inidoneo senza dargli la possibilità, fino ad ora garantita, di essere riconvertito ad altre mansioni. – Opporsi al taglio indiscriminato di ATA e docenti in ogni ordine di scuola che causerà un peggioramento della qualità de servizio scolastico pubblico, mentre si mantiene praticamente INALTERATO il finanziamento alle scuole private.- Protestare contro il taglio delle risorse alle scuole che costringe i presidi a non sostituire il personale malato e i genitori a “contribuire volontariamente” in misura sempre maggiore al funzionamento giornaliero della scuola (carta, gessi, inchiostri per stampante, fotocopie, riparazioni di materiale, ecc.) mentre si mantiene praticamente INALTERATO il finanziamento alle scuole private.La segreteria provinciale della FLC CGIL di Reggio Emilia, insieme ai lavoratori della scuola, intende continuare ad informare i cittadini sui continui sviluppi relativi alla “riforma”, e a mantenere alta l’attenzione di tutta la società civile e degli Enti Locali su questi temi, chiedendo all’Amministrazione Scolastica e al Governo di impegnarsi seriamente nella risoluzione dei problemi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet