Scossa di terremoto in Romagna


BAGNO DI ROMAGNA (FC), 25 MAG. 2011 – A mezzanotte e tre minuti ha tremato l’Appennino romagnolo. Ad avvertire la scossa la popolazione di Bagno di Romagna dove molti residenti e villeggianti sono scesi in strada, anche in pigiama e vestaglia. Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’epicentro si è registrato nel Montefeltro, in Toscana, e la magnitudo è stata di 3.3. A Firenze e nel Mugello numerose sono state le chiamate a vigili del fuoco e carabinieri, anche se non risultano danni. Secondo le prime informazioni avute dai vigili del Fuoco di Forlì non ci sono state segnalazioni di danni a persone o cose, ma il centralino ha ricevuto in pochi minuti una trentina di telefonate di persone allarmate che chiedevano informazioni.La scossa è stata avvertita distintamente anche in pianura e nella stessa Forlì, pure ai piani bassi dei palazzi. La scossa della notte probabilmente ha creato più allarme anche perché è seguita a uno sciame di piccoli movimenti avvenuti a partire dalle 17 e fino alle 22.15 nella stessa zona appenninica compresi i comuni di Galeata, Santa Sofia e Verghereto vicini a Bagno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet