Scm, arriva il contratto di solidarietà


BOLOGNA, 7 AGO. 2012 – Una buona notizia per i più di mille lavoratori della Scm di Rimini, gruppo specializzato nelle macchine per il legno. La procedura di mobilità che li riguardava è stata chiusa. In arrivo ci sono contratti di solidarietà al 50% che potranno coinvolgere sino alla totalità dei 1.169 lavoratori. Mentre a 6 lavoratori con qualifica impiegatizia è stata accordata la cassa integrazione straordinaria in deroga.L’accordo relativo al gruppo romagnolo – si legge in una nota della Regione – è stato siglato a Bologna, alla presenza dell’assessore regionale alle Attività produttive, Gian Carlo Muzzarelli, da Regione, proprietà, Confindustria Rimini, organizzazioni sindacali (Fiom-Cgil Rimini, Fim-Cisl Rimini, Uilm-Uil Rimini) e Rsu aziendali.Il contratto di solidarietà, avviato a seguito del calo degli ordini e del fatturato, ha una durata annuale, a partire dal 7 settembre, e riguarda 1.169 lavoratori: 86 dello stabilimento Corporate, 362 dello stabilimento di Rimini, 328 dello stabilimento Industrial di Villa Verucchio, 176 dello stabilimento Premium di Villa Verucchio, 217 dello stabilimento Components di Villa Verucchio.Per quanto riguarda il personale impiegatizio in cassa integrazione in deroga, le parti – chiosa la nota – si incontreranno nuovamente in Regione ad ottobre, per esaminare la situazione degli interessati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet