Schiarita sulla vertenza Kale


Ritiro della procedura di mobilità e firma della richiesta di cassa integrazione in deroga per i prossimi 5 mesi che potrà interessare un massimo di 120 lavoratori, operai e impiegati. E’ il risultato raggiunto al tavolo per la crisi dello stabilimento riunito oggi nella sede della Regione.
E’ “significativo e non scontato il risultato dell’intesa”, sottolinea l’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi. L’auspicio ora è che questi mesi siano utili all’individuazione di soluzioni idonee per la ripresa della produzione. Il gruppo turco Kale ha rilevato stabilimenti e marchi della sassolese Edilcuoghi

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet