Sassuolo: la sicurezza della Lega


3 LUG 2009 – Adesso la lega Nord Padania di Sassuolo davvero può festeggiare. A Roma hanno varato le loro leggi razziste e a Sassuolo il nuovo assessore alla sicurezza è il loro capo Gian Francesco Menani. Manca solo da risolvere quel problemino che sono gli extra-comunitari senza permesso di soggiorno da sbattere fuori dalla città e poi il gioco è fatto. Sarebbe la sceneggiatura di un filmetto satirico tipo “Fascisti su Marte”, è invece il triste spettacolo che ci hanno consegnato le ultime amministrative. Menani ha ottenuto dal sindaco (ex Alleanza nazionale) Luca Caselli anche la delega alla Protezione civile; non si sa mai che debba usare i mezzi pesanti contro gli stranieri. Straordinaria trovata del neo-sindaco anche l’assessorato alla ceramica, intesa non come piastrella ma come industria. Un po’ come se Reggio avesse l’assessorato al Parmigiano e Parma quello al prosciutto. E poi gli altri assessori (due in più giusto per risparmiare un po’ in tempo di crisi) scelti tra esponenti locali del centrodestra con la sfolgorante aggiunta dell’ex giocatore del Sassuolo Giorgio Barbieri, detto Coccheri, che si occuperà niente meno che di politiche sociali.Il Pd e la sinistra ne hanno di argomenti per fare opposizione a una giunta così sgangherata, vedremo se ne sapranno approfittare.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet