Sarà della Parmalat il latte australiano


20 MAG. 2009 – Prima acquisizione della Parmalat di Enrico Bondi. Il gruppo alimentare ha siglato un accordo vincolante per acquistare attività di produzione e lavorazione del latte fresco dall’australiana National Foods. Per l’operazione Parmalat verserà 70 milioni di dollari australiani, pari a circa 40 milioni di euro, cifra peraltro soggetta a possibili aggiustamenti. La transazione è soggetta al via libera dell’Antitrust australiana, si legge in una nota.In base all’accordo, Parmalat Food Products Pty Ltd, società interamente controllata da Parmalat Spa, acquista un portafoglio di attività nel settore del latte fresco localizzate negli stati di New South Wales (Nsw) e in South Australia (Sa), inclusi gli impianti di produzione di Lidcombe e Clarence Gardens, licenze per commercializzare marchi e reti di distribuzione nelle zone di Nsw, Sa e Australian Capital Territory. Con la vendita delle attività National Foods, da parte sua, rispetta gli impegni sulle dismissioni assunti con l’antitrust australiana a seguito dell’acquisto, un anno fa, di Dairy Farmers.Le attività di produzione – riprende il comunicato – rappresentano un fatturato di circa 200 milioni di dollari australiani per l’anno chiuso al 30 giugno 2008 con immobilizzazioni per oltre 60 milioni a quella data. L’acquisizione prevede un pagamento cassa di circa 70 milioni di dollari australiani, con aggiustamenti e assunzione di certi obblighi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet