Salvi i 400 dipendenti della Trenkwalder


Sono stati messi al riparo dai rischi del fallimento della Trenkwalder i circa 400 contratti di
somministrazione di lavoro che l’agenzia interinale, dichiarata fallita dal tribunale di Modena nelle scorse settimane, aveva con numerose imprese utilizzatrici: i contratti sono stati infatti ceduti alla Orienta di Roma, un’altra agenzia interinale. Ne ha dato notizia l’avvocato Sido Bonifatti, curatore del fallimento Dall’1 gennaio i 400 lavoratori non saranno così più esposti ai rischi ed alle incertezze provocate dal fallimento di Trenkwalder, perché saranno diventati dipendenti di un’altra società. E’ in corso in queste ore la formalizzazione
dell’adesione di ciascun dipendente alla cessione del rispettivo contratto. “Con questa regolarizzazione – ha detto il curatore – saranno anche facilitate le attività di completamento del pagamento degli stipendi pregressi, che comunque sono un obbligo assoluto delle imprese utilizzatrici”. Con i proventi di questa operazione sarà possibile pagare gli
stipendi ai lavoratori che sono rimasti direttamente alle dipendenze di Trenkwalder e dei quali la procedura fallimentare si deve avvalere per le attività necessarie come il pagamento
dei creditori e per scongiurare il pericolo di un collasso che avrebbe impedito anche di fare proseguire la procedura.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet