Saldi invernaliVendite in ripresa


©TRCMODENA, 19 GEN. 2013 – C’era attesa e timore per i saldi scattati lo scorso 5 gennaio. Dopo un Natale sotto zero, per le vendite, in particolare nell’abbigliamento, molti esercenti temevano anche i risultati della stagione degli sconti. E, invece, la partenza è stata addirittura migliore delle più rosee aspettative. Lo rivelano due distinti studi realizzati dalle associazioni di categoria. In Emilia Romagna, oltre la metà degli operatori intervistati da Confcommercio, dichiara vendite stabili o in aumento, con l’abbigliamento a fare da traino, confermando la tendenza della clientela a posticipare al momento dei saldi gli acquisti per il guardaroba. Al top delle vendite anche accessori moda, tablet e telefonini, con una spesa media che varia dagli 80 ai 95 euro per persona. Dati in linea con lo studio di Confesercenti che evidenzia come ci sia un’inversione di tendenza positiva rispetto ai saldi invernali 2012. “Una piccola ripresa – commenta l’associazione – che non basta a compensare il crollo delle vendite, -15%, rilevato a Natale”. A rilanciare lo shopping, ancora una volta, è stato l’abbassamento dei prezzi, anche del 50%, sin dal primo giorno di saldi

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet