S&P declassa Unipol, pesala fusione con Fonsai


MILANO, 18 GEN. 2012 – Da BBB a BBB-. A seguito del taglio del rating sovrano dell’Italia, Standard&Poor’s ha abbassato il giudizio sul merito del credito di Unipol Gruppo Finanziario. Una decisione attribuita in una nota all’acquisto di Premafin e alla successiva fusione a quattro di Unipol Assicurazioni con Fonsai e Milano Assicurazioni."Potrebbe indebolire il profilo di rischio finanziario complessivo del gruppo Unipol, dato l’attuale debole profilo finanziario degli obiettivi – spiega l’agenzia di rating – Per questo i nostri rating su Ugf e Unipol Assicurazioni rimangono in credtwatch negativo". L’agenzia conta di sciogliere il creditwatch nel giro di tre mesi ma avverte che i progetti di Unipol "potrebbero tradursi in un declassamento di più gradini, soprattutto in assenza di una significativa iniezione di capitale".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet