Ryanair al Marconi fino al 2018


BOLOGNA, 11 SET. 2013 – Ryanair e l’aeroporto Marconi di Bologna hanno rinnovato la loro collaborazione per altri 5 anni. La low cost opererà sullo scalo bolognese fino al 2018, con l’obiettivo di aumentare il volume dei passeggeri da 2,1 a 2,5 milioni. Per ora non sono state annunciate nuove rotte (oltre alle 33 attuali), che probabilmente saranno introdotte dall’autunno 2014. ”Bologna è un aeroporto in cui crediamo molto e che sta investendo parecchio”, ha spiegato a Bologna il presidente Michael O’Leary.O’Leary è volato in mattinata dall’Irlanda a Bologna per presentare l’accordo. "Nemmeno io so cosa ci dirà", lo ha introdotto, in conferenza stampa, il presidente dello scalo Giada Grandi, anche se la trattativa sul prolungamento dell’accordo andava avanti da settimane. L’incremento di passeggeri è previsto con l’apertura delle nuove rotte che, però, O’Leary non è stato ancora in grado di concretizzare. Dipenderà, ha spiegato, dal piano di investimento che l’azienda irlandese ha in programma nei prossimi anni: "Se alcuni accordi andranno in porto, già nell’estate 2014 potremmo avere due o tre destinazioni nuove". "Questo è un segnale forte di stima verso l’aeroporto di Bologna, con il cui management lavoriamo benissimo", ha sottolineato O’Leary, rimarcando "il segnale positivo di Ryanair che si impegna a crescere negli aeroporti italiani, mentre Alitalia continua a ridurre le rotte". Tanto che Bologna è solo prima di una serie di rinegoziazioni in corso. "Siamo molto soddisfatti, in questa operazione il ‘Marconi’ ha un margine positivo", ha esultato il presidente della Camera di Commercio Giorgio Tabellini, definendo "il contratto più vantaggioso del precedente". La compagnia irlandese ha ‘festeggiato’ l’accordo, mettendo in vendita sul proprio sito tariffe da 15 euro fino a domani per viaggiare a ottobre e novembre."Salutiamo con soddisfazione l’accordo che ci assicura altri cinque anni di flussi con questa compagnia aerea protagonista dello scenario europeo. I dati che abbiamo appena resi pubblici ci testimoniano che anche nel nostro territorio il turismo è in crescita significativa, grazie al lavoro di squadra e al ruolo rilevante svolto in questi anni dal nostro Aeroporto". Questa le parole con cui l’assessore provinciale al Turismo di Bologna, Graziano Prantoni, ha accolto il rinnovo per altri cinque anni dell’accordo tra Aeroporto Marconi e Ryanair. "Questo risultato rappresenta altresì una importante sfida per noi tutti a impegnarci costantemente, per offrire ai visitatori standard sempre più elevati in termini di qualità, efficienza e attrattività dell’accoglienza".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet