Rossi sulla Ferrari fa notizia anche a New York


21 GEN. 2010 – Non capita spesso che sui giornali statunitensi si parli di Formula 1, ma quando c’è Valentino Rossi che guida una Ferrari anche il più autorevole quotidiano d’oltreoceano è disposto a fare un’eccezione. Il New York Times ha dedicato oggi sul suo sito un servizio sul test privato effettuato ieri da Rossi a Barcellona, intitolato "Valentino felice per il suo primo giorno di test Ferrari", il servizio riporta le impressioni di Rossi, precisando che si tratta di un premio concessogli dalla Ferrari per la vittoria nel mondiale di Moto Gp dello scorso anno. E sottolineando i buoni risultati che ha raggiunto.D’altronde, se sono due o quattro ruote non importa: quando Valentino scende in pista lo spettacolo è assicurato. Né la pioggia, nè la nebbia, né un testacoda in avvio della due giorni di test previsti sul circuito di Montmelò hanno fermato il campione del mondo della MotoGp, che per la sesta volta nella sua vita si è calato in uno dei suoi sogni ormai non più tanto nascosto. Ieri il Dottore ha percorso più di 300 chilometri e ben 68 giri e, dopo il briefing con i tecnici, si è dichiarato soddisfatto della giornata: "Sono contento, è stato un buon test, anche se al mattino sul bagnato e in assenza di grip abbiamo avuto qualche problema. Fortunatamente nel pomeriggio la pista si è asciugata, sono riuscito a girare con le slick e a migliorare i tempi". Il miglior crono registrato dal pilota di Tavullia oggi è stato 1’25"200. Stamattina invece la pista umida e tanta nebbia hanno frenato Valentino. Alla prima uscita dai box, verso le 10 e 30, è bastata una tornata per convincerlo a rientrare, in attesa di condizioni migliori. Ci ha riprovato poco dopo le 11, con una decina di giri lontani da quelli di ieri (solo un 1’44"4). Ma dopo una veloce pausa pranzo, Rossi è tornato in pista, uesta volta con gomme slick e, grazie al sole che ha asciugato la pista, i risultati non si sono fatti attendere. Alla fine il miglior tempo – come riferisce il sito della MotoGp – è stato di 1’21"9, quasi tre secondi e mezzo sotto il giro più veloce di ieri. "Era da un anno che non guidavo una Formula 1, ma oggi abbiamo anche lavorato sul setting – ha commentato al termine Rossi -. E’ sempre interessante cercare di andare un po’ oltre il solo girare. Devo dire che Montmelò è più divertente del Mugello". Rossi ha accennato anche al suo futuro con la Yamaha, con cui é sotto contratto ancora per il 2010: "Inizierò a pensarci verso giugno e potrei aver già deciso per quel momento. Sto molto bene con la Yamaha, quindi prima di chiunque altro voglio parlare con loro".Dopo i due giorni dedicati al test del nove volte campione del mondo di motociclismo, domani toccherà al brasiliano Felipe Massa sedersi nell’abitacolo della stessa vettura con cui, insieme all’allora compagno di squadra Kimi Raikkonen, conquistò il titolo iridato Costruttori nel 2008. "Visto che c’era la disponibilità della pista e della macchina ho pensato che sarebbe stato utile fare una giornata in pista per continuare a riprendere confidenza con la Formula 1 – ha detto Massa come riporta il sito media Ferrari – Dopo le giornate a Fiorano e al Mugello sarà una bella opportunità per tornare a guidare su un circuito interessante ed impegnativo".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet