Rossi stende Stoner, cade Simoncelli, vince Lorenzo


DOMENICA 3 APR 2011 – Una gara infinita e schizofrenica regala la prima vittoria stagionale alla Yamaha e a Jorge Lorenzo, che approfitta dei numerosi harakiri dei rivali, caduti uno dopo l’altro. Sul podio salgono anche Daniel Pedrosa e Nicky Haiden, bravi a rimanere in sella alla moto, più che a fare grandi tempi.La gara è stata condizionata dalla pioggia caduta copiosamente prima del via, ma poi interrottasi al momento della partenza. Ne nasce una situazione strana, in cui i piloti sono costretti a montare gomme da bagnato, su una pista che però si asciuga molto in fretta. Tutti si ritrovano con gomme finite a pochi giri dall’inizio, ed è così che cominciano le cadute.Le prime vittime eccellenti sono Valentino Rossi e Casey Stoner. Il pilota italiano aveva cominciato la gara dal 12° posto, ma era in piena rimonta e girava su tempi eccezionali. Al settimo giro Rossi ha tentato il sorpasso su Stoner, che in quel momento era terzo, ha perso il controllo della moto ed è scivolato, trascinando nella ghiaia anche l’australiano. Grazie all’aiuto dei commissari, Rossi è riuscito a ripartire e, con una nuova rimonta, ha chiuso al quinto posto. Stoner invece è stato abbandonato colpevolmente dai commissari, tutti concentrati sulla Ducati del Dottore, e si è ritrovato con la moto spenta. Al termine della gara Rossi è andato nel box a scusarsi con il rivale, che ha risposto con un velenosissimo: "Come va la spalla? Ti dà qualche problema? Forse la tua ambizione è più grande del tuo talento". Ai microfoni di Italia1 Rossi replicherà: "Forse non sa esattamente chi sono io. Comunque non m’interessa cosa dice, l’importante era chiedergli scusa". Tutto sommato il quinto posto è un risultato positivo per il Dottore, che sul bagnato però avrebbe perfino potuto lottare per la vittoria.  L’altra grande vittima dell’asfalto è Marco Simoncelli, che girava sugli stessi tempi di Rossi ed era riuscito a guadagnare la testa della corsa in soli 5 giri. Da quel momento ha condotto tranquillamente la gara, guadagnando fino a 2,6 secondi sul primo inseguitore, Lorenzo. Ma anche Simoncelli, a sedici giri dal termine, nella stessa curva di Rossi e Stoner, si è steso, rinunciando in un sol colpo al primo podio e alla prima vittoria in MotoGp.Sono rimasti vittime dell’asfalto anche Ben Spies (a tre giri dal termine era secondo) e Colin Edwards (ritirato all’ultimo giro, era terzo). Da buttare anche la gara di Dovizioso, condizionato da gravi problemi tecnici alla sua Honda, che ha concluso dodicesimo e ultimo tra chi ha visto la bandiera a scacchi.COSI’ AL TERMINE: 1.Lorenzo, 2.Pedrosa, 3.Hayden, 4.Aoyama, 5.Rossi, 6.Barbera, 7.Abraham, 8.Crutchlow, 9.EliasCLASSIFICA MONDIALE PILOTI: 1. Lorenzo 45 punti2. Pedrosa 36 punti3. Stoner 25 punti4. Hayden 23 punti5. Rossi 20 punti

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet