roma 29/3/2011 IL MINISTRO SAVERIO ROMANO: FARE L’IMPOSSIBILE PER MANTENERE PARMALAT IN MANI ITALIANE


roma 29 marzo “E’ necessario fare il possibile e l’impossibile per mantenere Parmalat in mani italiane. Il comparto lattiero-caseario costituisce una risorsa importante per l’economia nazionale, basti considerare che la produzione del latte nel nostro Paese è pari a 11 milioni di tonnellate, con un numero di allevamenti pari a circa 60 mila, e oltre duemila imprese che impiegano 25mila addetti, per un indotto che supera i 100mila lavoratori. Difendere i produttori significa difendere la qualità, difendere la produzione significa difendere il lavoro diretto e l’indotto. E in tal senso non può che essere auspicabile un dialogo sempre più proficuo con i sindacati e con le organizzazioni professionali. Il Ministero delle Politiche Agricole intende, per questo, promuovere un tavolo di filiera. Riteniamo che meriti grande attenzione per la sua lungimiranza la proposta avanzata dal Ministro dell’Economia Giulio Tremonti, relativa alla necessità di norme anti-Opa, utili a proteggere, da scalate straniere, i settori strategici della nostra produzione, come quello, appunto, lattiero-caseario. In ciò deve ravvisarsi anche e soprattutto un obiettivo di difesa dei lavoratori”.Così il Ministro delle Politiche Agricole Saverio Romano.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet