rn mo 12/3/2012 CEDOLA IN AUMENTO PER MARR (GRUPPO CREMONINI


RIMINI MODENA 12 MARZO Il Consiglio di Amministrazione di MARR S.p.A. (Milano: MARR.MI), societàleader in Italia nella commercializzazione e distribuzione di prodotti alimentari al foodservice, haapprovato oggi il bilancio consolidato ed il progetto del bilancio d’esercizio 2011, che verràsottoposto all’Assemblea degli Azionisti il prossimo 28 aprile.Principali risultati consolidati dell’esercizio 2011L’esercizio 2011 si è chiuso con ricavi totali consolidati a 1.249,2 milioni di Euro, in aumento di oltre56 milioni (+4,7%) rispetto a 1.193,0 milioni di Euro del 2010.La redditività operativa anche nel 2011 ha evidenziato un incremento a doppia cifra con l’EBITDAconsolidato che ha raggiunto i 91,8 milioni di Euro (+10,5%) rispetto agli 83,0 milioni di Euro del2010 e l’EBIT, pari a 79,3 milioni di Euro, che ha fatto registrare una crescita dell’11,5% rispetto ai71,1 milioni di Euro del 2010. Da rimarcare che l’EBITDA margin è salito al 7,3% (6,9% nel 2010),grazie anche alla vendita di prodotti a più alto valore aggiunto che hanno ridotto l’incidenza deiprincipali costi operativi.L’utile netto consolidato ha raggiunto i 49,6 milioni di Euro rispetto ai 45,7 milioni di Euro del 2010;mentre, al netto delle quote di pertinenza dei terzi, l’utile di Gruppo è stato pari a 49,0 milioni diEuro (45,1 milioni di Euro nel 2010).L’indebitamento finanziario netto a fine 2011 si è attestato a 156,0 milioni di Euro, in riduzionerispetto ai 156,3 dell’esercizio precedente e con un rapporto posizione finanziaria netta su EBITDApari a 1,70 (1,88 a fine 2010).In miglioramento la generazione di cassa con un free cash flow prima dei dividendi di 33,8 milioni diEuro rispetto ai 30,6 del 2010.Il patrimonio netto consolidato a fine esercizio è pari a 223,9 milioni di Euro (207,7 milioni di Euronel 2010).Risultati della Capogruppo MARR S.p.A. e proposta di dividendoLa Capogruppo MARR S.p.A. ha realizzato ricavi totali per 1.150,7 milioni di Euro rispetto a 1.102,3milioni di Euro del 2010 (+4,4%) ed un utile netto di 47,6 milioni di Euro, in incremento rispetto ai45,1 milioni di Euro del 2010.Il Consiglio di Amministrazione ha proposto all’Assemblea degli Azionisti la distribuzione di undividendo lordo di 0,64 Euro di cui: 0,54 Euro in pagamento il 31 maggio con “stacco cedola” (n.7) il28 maggio e 0,10 Euro – erogati in via eccezionale per la ricorrenza nel 2012 dei 40 anni di attività– in pagamento il 5 luglio con stacco cedola (n.8) il 2 luglio.Comunicato stampaLa cedola di 0,54 Euro evidenzia un incremento dell’8,0% rispetto ai 0,50 Euro dell’esercizioprecedente e ai 0,46 Euro di quello ancora precedente. L’utile non distribuito viene accantonato aRiserva.Risultati per segmento di attività nell’esercizio 2011Nel 2011 la spesa per l’alimentare fuori casa ha confermato una crescita (“Alberghi, pasti econsumazioni fuori casa”: +2,0%) superiore a quella complessiva (+0,7%) dei consumi dellefamiglie italiane (Ufficio Studi Confcommercio, marzo 2012).In tale contesto le vendite del Gruppo MARR hanno raggiunto 1.230,5 milioni di Euro, facendoregistrare, rispetto a 1.175,6 milioni di Euro del 2010, una crescita del 4,7% (era stata del 4,5% nel2010) ben superiore quindi a quella del mercato del foodservice.Le vendite verso i clienti della “Ristorazione commerciale e collettiva” (clienti delle categorie StreetMarket e National Account) nell’anno 2011 sono state pari a 985,2 milioni di Euro, con una crescitadel 5,7% rispetto ai 932,4 milioni di Euro del 2010.Tra i clienti della “Ristorazione”, le vendite alla categoria dello “Street Market” (ristoranti e hotel nonappartenenti a Gruppi o Catene) hanno fatto registrare una crescita del 6,1% raggiungendo i 764,8milioni di Euro, mentre quelle alla categoria dei “National Account” (operatori della ristorazionecommerciale strutturata e della ristorazione collettiva) sono state pari a 220,4 milioni di Euro(+4,2% rispetto ai 211,6 milioni di Euro del 2010).Le vendite ai clienti della categoria dei “Wholesale” (grossisti) hanno raggiunto i 245,4 milioni diEuro rispetto ai 243,1 milioni del 2010.Eventi successivi alla chiusura dell’esercizioNello scorso mese di gennaio MARR S.p.A. ha stipulato con l’Agenzia Regionale Intercent-ER laconvenzione per la fornitura di derrate alimentari, inclusi prodotti biologici, e prodotti non alimentarialle Pubbliche Amministrazioni della Regione Emilia-Romagna. La convenzione prevede un importomassimo spendibile di 38,3 milioni di Euro e una durata di 2 anni rinnovabili per ulteriori 12 mesi.Tra le condizioni sottoscritte è previsto anche che i pagamenti delle forniture avvengano a 90 giornidalla data di ricevimento della fattura ai sensi del DLgs 231/2002.Lo scorso 27 febbraio si è tenuto a Rimini il Convegno Nazionale dell’organizzazione di venditaMARR (“Da 40 anni – Specialisti a 360°”), evento che ha visto la partecipazione di oltre 700persone tra venditori e management commerciale e nel corso del quale sono state condivise lestrategie commerciali per il 2012.Evoluzione prevedibile della gestioneI risultati del Gruppo nei primi due mesi dell’anno, seppure poco significativi per il loro contributosull’intero esercizio, sono positivi, nonostante le vendite ai clienti della ristorazione commerciale ecollettiva siano state penalizzate dalle eccezionali nevicate di febbraio e, in misura minore, dagliscioperi degli autotrasportatori di gennaio.Il mercato della ristorazione fuori casa sta evidenziando una sostanziale tenuta, con un’attenzioneda parte degli operatori sempre maggiore alla selezione delle materie prime alimentari, che peraltrorisentono in misura minore dell’inflazione che ha caratterizzato il 2011. In tale contesto è premiantela proposta MARR di un’ampia gamma prodotti e di un servizio di consulenza al cliente.Il management della società si conferma orientato a: rafforzare la propria leadership di mercato,mantenere sotto controllo la gestione del capitale circolante netto commerciale e confermare,grazie anche al suo modello di business particolarmente flessibile, i risultati di redditività raggiuntinel corso del 2011.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet