Tecnargilla: in crescita i visitatori stranieri


rimini modena 3 ottobre Tecnargilla 2012 chiude i battenti con un nuovo record di visitatori stranieri. Gli operatori del settore ceramico internazionale hanno confermato la leadership della fiera organizzata da Rimini Fiera e Acimac come catalizzatore e precursore delle novità tecnologiche ed estetiche per la produzione di ceramica e laterizio.Gli operatori internazionali hanno raggiunto le 14.822 presenze, in crescita del +1,5% rispetto ai già ottimi risultati del 2010 (14.603 visitatori, +18,6% sull’edizione precendente). L’ottima affluenza internazionale ha determinato una crescita dell’internazionalità della manifestazione; la più alta tra le fiere organizzate nel quartiere fieristico riminese.Il 48,6% dei visitatori sono infatti arrivati a Rimini da 110 Paesi del mondo, omogeneamente distribuiti su tutti i continenti.“Questi dati confermano ancora una volta l’attenzione e l’interesse della clientela per le migliori e più innovative tecnologie in mostra in anteprima mondiale solo a Tecnargilla” – dichiara il Presidente di Acimac, Fabio Tarozzi. “Le nostre aziende si sono presentate in fiera con una ricca offerta di novità tecnologiche che ha incontrato il favore della clientela”.”A questo si somma – aggiunge Tarozzi – l’elevato profilo dei visitatori”. “Abbiamo accolto in fiera – prosegue Tarozzi – il top management delle maggiori aziende al mondo produttrici di piastrelle, sanitari, stoviglieria e laterizi del mondo”.“La presenza di un numero elevato di buyer qualificati ha consentito alla maggior parte degli espositori di raccogliere un numero di contatti superiore a quello delle ultime edizioni; un importante indicatore per la raccolta ordini dei prossimi mesi”.”Tecnargilla si è confermata ancora una volta come la miglior vetrina al mondo per presentare le ultime innovazioni e incontrare tutta la clientela internazionale. Per questo è la più importante fiera al mondo del settore meccano-ceramico in termini di qualità di offerta espositiva e affluenza internazionale” – dichiara il Presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni. “L’elevato profilo dei visitatori – chiude Cagnoni – premia il lavoro portato avanti dal nostro staff e dai nostri espositori nella promozione della fiera”.Di assoluto rilievo anche la presenza degli operatori italiani. Nei cinque giorni di svolgimento, Tecnargilla è stata visitata da 15.466 operatori professioniali italiani, il 51,4% del totale, seppur in calo dell’8% rispetto all’edizione 2010.Il minor afflusso dei visitatori italiani ha determinato un lieve calo (-3,6%) dei visitatori totali, pari a 30.458 presenze.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet