GRUPPO RIMINI FIERA: PRECONSUNTIVO 2012 E SCENARI 2013


rimini 3 gennaio Il preconsuntivo di bilancio 2012 e gli scenari 2013 del Gruppo Rimini Fiera sono stati presentati dal presidente Lorenzo Cagnoni. I DATI ECONOMICI DI PRECONSUNTIVO E UNA SINTESI DEL 2012 Il Gruppo Rimini Fiera chiude il 2012 con un preconsuntivo di 71,8 milioni di euro di ricavi (71,3 milioni nel 2011), un EBITDA di 7,9 milioni (9,3 nel 2011) e un risultato d’esercizio prima delle imposte negativo per circa 1 milione di euro (contro il valore positivo di 460 mila euro del 2011).Il debito del Gruppo, massimamente derivante dalla realizzazione e interventi sul nuovo quartiere (costato 300 milioni, di cui solo 40 di provenienza pubblica) continua a scendere ed è oggi di 19,7 milioni contro i 21,3 del 2011 e i 29,3 del 2010.La capogruppo Rimini Fiera SpA, chiude il 2012 con un preconsuntivo di 41,6 milioni di euro di ricavi (40,8 nel 2011), un EBITDA di 7,2 milioni (sostanzialmente invariato rispetto al 2011) e un utile d’esercizio di 114 mila euro (rispetto ai – 855 mila euro del 2011).Nel 2012, Rimini Fiera SpA ha registrato 7.854 espositori (8.337 nel 2011), 1.801.551 visitatori (1.694.264 nel 2011), 969.392 metri quadri venduti (1.195.000 metri nel 2011).Su radio, tv, quotidiani, periodici, social, la visibilità mediatica di Rimini Fiera SpA – ottenuta con attività di media relation – ha raggiunto i 670 milioni di contatti. Per Lorenzo Cagnoni: “La strategia di difesa, investimento e innovazione dei nostri prodotti storici ha dato esiti positivi. Le performance 2012 di SIGEP, ENADA PRIMAVERA ed ENADA ROMA, RIMINIWELLNESS, TECNARGILLA, ECOMONDO, KEY ENERGY e TTG sono evidenti ad aziende, operatori, media e territorio.In particolare TTG nella competizione nazionale si afferma come la manifestazione b2b leader nel turismo.E crescono esponenzialmente ECOMONDO e KEY ENERGY, quest’anno con la memorabile presenza degli Stati Generali dell’Ambiente, crescita che, in un futuro, potrebbe richiedere date autonome per le due manifestazioni.Ulteriore affermazione per gli eventi collegati allo sport: dai campionati di danza FIDS a SPORTSDAYS in partnership con CONI – con un +105% di visitatori nel 2012 – abbiamo individuato un filone importante e di strategica ricaduta per l’economia territoriale”. Sul fronte strutturale, nel 2012 Rimini Fiera ha inaugurato con il Ministro Clini il suo terzo impianto fotovoltaico, realizzato da Green Utility e sviluppato sui 100mila mtq di copertura dei padiglioni con una potenza di 4.332 kWp che rende il quartiere autonomo nel fabbisogno energetico. NEL 2013 CINQUE NUOVE MANIFESTAZIONI: A.B. TECH, ICDF, KEY WIND, SAL.VE, AIRET.E LA START UP DI RHEX Anticipando gli scenari del 2013, Cagnoni ha aperto su SIGEP: “Sarà un’edizione da annali quella di SIGEP che nel 2013 completa il suo presidio della filiera con la nuova A. B. TECH EXPO’ portando a Rimini al gran completo la panificazione artigianale. Sempre con SIGEP, Rimini Fiera insieme a Carpigiani sposa il progetto internazionale Gelato World Tour che toccherà alla sua prima edizione otto Paesi nel mondo”.“Nel 2013 – ha proseguito Cagnoni – avremo la start up di RHEX Rimini Horeca Expo’ che nasce dalla decisione, non priva di aspetti problematici, di compattare SIA GUEST e SAPORE: abbiamo investito risorse umane ed economiche consistenti per sviluppare l’inizio di un nuovo percorso e a RHEX abbiamo anche affiancato ICDF il nuovo evento sul lusso, dalla biancheria per la casa all’arredo: i risultati non sono scontati e ci confronteremo apertamente con il giudizio del mercato.Dopo l’accordo concluso con l’associazione di riferimento ANEV, nel 2013 portiamo a Rimini il grande settore dell’eolico: la nuova fiera KEYWIND si affiancherà a KEY ENERGY ed ECOMONDO, quest’ultima vedrà anche il ritorno di SAL.VE il salone dei veicoli ecologici, in seguito all’accordo stretto con ANFIA.A settembre, daremo il via ad AIRET – Air Excellence Technologies la prima edizione di una manifestazione b2b dedicata al settore degli aerei e che nasce dalla felice intuizione di mercato di un evento svoltosi nel 2012 al nostro pala congressi: do questo annuncio in anteprima e a breve convocheremo una conferenza stampa nazionale, saremo la terza città europea ad ospitare una fiera degli aerei dopo Londra e Parigi.Nel 2013 torna la triennale PACKOLOGY che conferma la bontà della nostra linea d’indirizzo sui grandi impianti e sulle tecnologie”.Tra i progetti che prenderanno il via nel 2013 Cagnoni ha ricordato il lancio del nuovo website e quello della app corporate di Rimini Fiera: “Entrambi previsti per la fine di gennaio, renderanno ancora più stretta e interattiva la relazione tra la nostra società e i nostri clienti”. In conclusione di conferenza il presidente di Rimini Fiera ha affrontato le tematiche del congressuale: “La nostra controllata Convention Bureau della Riviera di Rimini nel 2012 ha raggiunto il budget. E la previsione per il 2013 è ancora di segno positivo: un obiettivo ambizioso, ancorché non facile da raggiungere in un ciclo economico come quello attuale”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet