Marr (gruppo Cremonini): Ravanelli, proposto dividendo tra 0,58 e 0,60 euro


RIMINI 22 FEBBRAIO-Nonostante il contesto del mercato di riferimento resti incerto, i risultati di Marr confermano “la positivita’ del modello di business” della societa’ in tale comparto. Lo ha detto Ugo Ravanelli, Presidente di Marr, durante la conference call relativa risultati preliminari 2012 e al contratto dell’affitto d’azienda delle attivita’ di Scapa Italia. Le attese sulla proposta del dividendo di Marr possono essere confermate e si prevede un valore della cedola compreso tra 0,58 euro e 0,60 euro, “replicabile in valore assoluto e che permette alla socie’ta’ di avere una riserva di 8 mln euro per finanziare il circolante”, ha aggiunto Ravanelli. Il gruppo si aspetta un totale ricavi positivo a/a e leggermente migliore del consenso, cosi’ come l’Ebitda. Nonostante l’aumento degli interessi e grazie agli effetti one-off del recupero della deducibilita’ dell’Irap sul costo delle imprese per l’imposta Ires tra il 2007-2011, di circa 1,6 mln euro, anche l’utile netto e’ piu’ alto del previsto. Il 2012 tiene gia’ conto di questo beneficio.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet