Marr (gruppo Cremonini): da 23/2 avvio gestione attivita’ Scapa


rimini 23 febbraio-Dal prossimo 23 febbraio avra’ decorrenza il contratto dell’affitto d’azienda delle attivita’ di Scapa Italia.Il contratto, spiega Marr (società di Rimini quotata in Borsa controllata dal gruppo Cremonini di Modena), che si inserisce nell’ambito di una procedura di concordato preventivo con continuita’ aziendale avviato da Scapa, e’ stato autorizzato, dopo l’assenso dell’Autorita’ Garante della Concorrenza e del Mercato, dal Tribunale di Milano il 12 febbraio scorso.Scapa, prima di incorrere nelle attuali difficolta’ gestionali e finanziarie, e’ stato primario operatore in Italia nella distribuzione al foodservice e si posiziona tra i leader nel segmento delle forniture alla Ristorazione Collettiva con un portafoglio clienti che annovera anche importanti operatori internazionali.Attraverso l’affitto d’azienda, Marr rileva la gestione dei centri distributivi di Marzano (Pavia) e Pomezia (Roma). Il centro di Marzano (inaugurato nel 2009) ha una superficie totale di 22.000 mq, di cui 11.700 a temperatura controllata, mentre il magazzino di Pomezia ha una superficie di 11.000 mq, dei quali 4.800 a temperatura controllata.Marr potra’ concentrare su queste strutture le attivita’ logistiche e distributive della propria clientela dei National Account (operatori della Ristorazione Collettiva e della Ristorazione Commerciale Strutturata), razionalizzando ulteriormente le attivita’ dedicate al segmento dello Street Market svolte dagli altri suoi centri distributivi.L’operazione Scapa permette inoltre a Marr di accedere ad un significativo portafoglio clienti nei segmenti della Ristorazione Collettiva e Commerciale Strutturata, rafforzando la sua leadership. La gestione delle attivita’ di Scapa e’ previsto apporti nel 2013 circa 80 milioni di euro di ricavi di vendita addizionali. I ricavi saranno nell’ordine di circa 100 milioni di euro per il 2014 con una contribuzione positiva in termini di Ebitda, allorche’ andranno a concretizzarsi le previste sinergie logistiche.L’affitto d’azienda, della durata di 12 mesi, prevede il subentro nei contratti attivi e passivi individuati come strumentali allo svolgimento dell’attivita’, tra questi quelli di locazione dei due magazzini, oltre all’acquisto delle rimanenze.Il contratto prevede inoltre l’acquisto dell’azienda da parte di MARR Spa, subordinatamente al deposito dell’omologa del Tribunale di Milano del concordato preventivo che libera la cessionaria (Marr) dalla responsabilita’ dei debiti della cedente (Scapa).Il prezzo di acquisto, comprensivo di attrezzature per un valore contabile di circa 1,7 milioni di euro, e’ stabilito in 3,5 milioni di euro, da cui andranno a dedursi in acconto i canoni di affitto fissati in 300 mila euro annui.La conclusione dell’operazione Scapa e’ stata condivisa da parte del Cda di Marr nel corso del quale sono stati esaminati i dati preliminari economici e patrimoniali del gruppo per l’esercizio 2012. Le stime confermano la stabilita’ dei risultati dei primi nove mesi, che storicamente rappresentano circa il 78% dei ricavi totali e oltre l’80% del risultato netto dell’intero esercizio. In particolare grazie al positivo contributo dei ricavi dell’ultimo trimestre, i dati preliminari del 2012 permettono di stimare risultati in progresso rispetto agli obiettivi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet