Ritrovata nei pressi di Pavana l’auto di Carlo Generali


BOLOGNA, 8 NOV. 2010 – Alla fine, dopo una ricerca iniziata nella serata di ieri, è stata trovata la Porsche Cayenne di Carlo Generali, 71 anni, l’imprenditore bolognese di cui non si hanno più notizie dalla notte tra mercoledì e giovedì scorso. Al momento è in corso il suo recupero, reso possibile dai vigili del fuoco che hanno imbragato l’auto con speciali palloni gonfiabili dai sommozzatori dei vigili del fuoco. Il veicolo si trovava infatti a una profondità di circa 12 metri nell’invaso artificiale di Pavana, nel comune di Sambuca Pistoiese. Il Suv era capovolto e avrebbe almeno uno dei cristalli infranto. Quando è cominciata la risalita, l’auto era piena di melma. Ma sul fatto che fosse la Cayenne di Generali non ci sono dubbi: è stata riconosciuta dalla targa. E poi alcuni pezzi della vettura sono stati trovati lungo i circa 20 metri di scarpata che separano l’invaso dalla statale Porrettana, e sul guardrail ci sono tracce di vernice bianca, il colore della vettura di Generali. Rimane però il mistero relativo al corpo, che non è all’interno dell’abitacolo. Proseguiranno dunque le ricerche dei sommozzatori sul fondo dell’invaso, ancora coperto dal fondo melmoso. Ma, nel caso non venisse ritrovato il cadavere, gli inquirenti potrebbero nei prossimi giorni valutare se sia possibile tecnicamente svuotare il bacino.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet