Ritorno di fiammatra Rimini e i tedeschi


RIMINI, 12 AGO. 2013 – Si rafforza, nei primi sei mesi del 2013, "il trend che ha caratterizzato anche il 2012", ossia "il ritorno degli stranieri" sulla riviera riminese. Questi, russi e tedeschi in particolare rappresentano il 33,2% del totale delle presenze, "superando di gran lunga quella soglia del 20% che per molti anni ha contenuto il numero di turisti stranieri a 2 su 10". E’ quanto emerge da una nota dell’Amministrazione riminese, alla luce del reportage della rete televisiva tedesca Zdf, i cui inviati si sono fermati a Rimini nel corso del week-end. Nella prima metà dell’anno, secondo i dati dell’Osservatorio Turistico Provinciale, la domanda estera complessiva registra un +13,3% di turisti, un +6,7% di pernottamenti: "un risultato importante se si considera che i turisti stranieri sono quelli meno condizionati dall’andamento climatico e quelli che di norma soggiornano per periodi più lunghi rispetto agli italiani". Da gennaio a giugno il solo mercato tedesco nel Comune di Rimini "segna un +34,9% di presenze rispetto ai primi sei mesi del 2012"."La stampa tedesca – ha detto il sindaco di Rimini Andrea Gnassi – non a caso questa estate ha titolato ‘Das Rimini Revival’ proprio per sottolineare questo ritorno di fiamma fra Rimini e i tedeschi. E la Ruota panoramica che caratterizza oggi lo skyline balneare della città e che è stata ospitata nelle più importanti città europee – chiosa – è un po’ il simbolo di un turismo che gira e guarda al mondo".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet