Riparte dopo il terremotoil caseificio La Cappelletta


©TrcMODENA, 1 MAR. 2013 – Il caseificio La Cappelletta di San Possidonio, uno dei simboli del sisma emiliano, è tornato alla quasi normalità. E’ in corso in questi giorni il trasloco delle 30 mila forme di Parmigiano Reggiano “sopravvissute”. Prima dislocate in un magazzino in affitto, le forme stanno ora rientrando nello stabilimento ristrutturato al ritmo di 600 al giorno. Per il caseificio, però, il bilancio del sisma è pesantissimo: 6 milioni di danni, compreso il valore del Parmigiano andato distrutto. La ripresa è stata possibile grazie alle vendite record e alla gara di solidarietà per l’acquisto del formaggio del “terremoto”. “Ma se non arrivano i contributi – avverte il presidente della cooperativa Luciano Dotti – saremo rovinati”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet