Rinnovo cda per Cassa di risparmio di San Marino


La Segreteria di Stato per le Finanze e il Bilancio dello Stato di San Marino ha nominato i nuovi consiglieri di amministrazione della Cassa di Risparmio di San Marino: Nicola Romito è stato indicato per la presidenza, Filippo Francini per la vicepresidenza; in cda anche Massimo Cotella, Giuliana Michela Cartanese, Luigi Borri, Andrea Rosa e Angelo Lazzari. Con il nuovo board, indica una nota della Segreteria di Stato, “si avvia una fase di riorganizzazione della banca che dovrà portare all’adozione di tutti gli interventi necessari al rilancio e al rafforzamento dell’azienda”, “un ruolo molto importante a partire da un approfondito lavoro di analisi della attuale situazione aziendale, della sua struttura organizzativa e della capacità di generare reddito”. I Soci “saranno chiamati a sostenere la Cassa di Risparmio e lo Stato, per il tramite del Governo, non si tirerà indietro e farà certamente la sua parte. Tuttavia, sarà indispensabile che il neo eletto Consiglio di Amministrazione predisponga nei primi 90 giorni un piano industriale di sviluppo, da implementare nei successivi 30 giorni, che preveda un progetto di internazionalizzazione e di posizionamento strategico, nonché di gestione dei non performing loans”. La nota sottolinea il “rammarico” per la “decisione dei gruppi di minoranza di non fornire alcuna indicazione per il ruolo di membro del Cda. In ogni caso “il Governo ha ritenuto di prioritaria importanza garantire la nomina del nuovo Cda per avviare da subito il percorso di riorganizzazione e di rilancio necessario a dare una prospettiva solida e credibile”. Intanto, “il negoziato con la Fondazione San Marino Carisp per la revisione degli assetti partecipativi proseguirà, allo scopo di vedere riconosciuta al più presto allo Stato la quota azionaria corrispondente agli ingenti apporti di capitale compiuti negli ultimi anni”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet