Rimpascimento costa, i bagnini chiedono rapidità


Bene l’accordo per il rimpascimento delle spiagge della costa romagnola, “ora chiediamo che le risorse siano impiegate al più presto”, ma anche che queste operazioni vengano fatte ogni anno per dare una mano alle imprese. A dirlo, oggi sono i vertici regionali di Sib Confcommercio, Fiba Confesercenti e Oasi Confartigianato, Simone Battistoni, Maurizio Rustignoli e Giorgio Mussoni, commentando così la sigla del documento per la messa in sicurezza del territorio da parte del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del governatore della Regione Stefano Bonaccini. Un accordo che “porterà 400.000 metri cubi di sabbia in più, per combattere il fenomeno dell’erosione costiera, rispetto agli 800.000 metri cubi del 2007”. L’erosione, spiegano i tre presidenti, “ha sempre rappresentato una minaccia per le nostre spiagge e il ripascimento costiero deve essere una priorità da perseguire ogni anno per salvaguardare il lavoro delle imprese balneari e non veder vanificata la promozione dell’offerta turistica della nostra costa”. Per questo, concludono, “accogliamo con favore la sottoscrizione dell’accordo per la messa in sicurezza del territorio, in particolare per gli interventi sulla costa”.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet