Rimini, presto lavori per balneazione


Sottoscritto lo scorso 29 dicembre con la Cassa Depositi e Prestiti il prestito flessibile per oltre 18,2 milioni di euro che servirà a finanziare uno dei principali cantieri riminesi che partiranno nel 2015, la realizzazione delle vasche di laminazione Ausa nell’ambito del Piano di salvaguardia della balneazione. Si tratta di un prestito già deliberato dal Consiglio comunale in fase di assestamento del bilancio 2014 in attuazione dell’Accordo di programma quadro sottoscritto tra la Regione Emilia-Romagna e il ministero dell”Ambiente. “Le politiche di riduzione del debito attuate in questi anni ci hanno permesso di aprire degli spazi finanziari e poter quindi contrarre un prestito corposo per finanziare una delle opere più importanti per lo sviluppo della città – sottolinea l’amministrazione comunale di Rimini – l’opera infatti non solo è tra gli 11 interventi fissati dal piano di salvaguardia della balneazione, ma sarà anche il motore per la riqualificazione urbana di un’area dal grande valore turistico”. Il costo complessivo dell’intervento è di circa 30 milioni di euro di cui 8.871.201,90 a carico del ministero e la restante parte a carico del Comune di Rimini.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet