Rimini, operaio muore mentre ripara nastro trasportatore


RIMINI, 11 GEN. 2011 – Si stava occupando della manutenzione di un nastro trasportatore quando è rimasto impigliato allo stesso finendo stritolato. E’ morto così Pasquale Amatrice un operaio di quarant’anni dipendente della Ceramica Del Conca di San Clemente, nel riminese, azienda nella quale, ieri sera, è avvenuta la tragedia.Amatrice stava mettendo a posto la rulliera che si trova nel reparto materie prime, probabilmente per effettuare un lavoro di manutenzione. Il ciclo produttivo dell’azienda infatti, al momento è fermo. Per motivi in corso d’accertamento, l’uomo sarebbe rimasto impigliato nel nastro trasportatore, che l’ha stritolato. Le lesioni mortali sono probabilmente dovute ad una profonda lesione alla gola e ad un grave trauma alla base del cranio.La Procura ha aperto un’inchiesta e tutta l’area in cui è avvenuto l’incidente è stata sequestrata. Entrato in azienda nel 2001, il dipendente, originario di Ercolano, secondo l’azienda era "formato ed esperto". La Ceramica del Conca attraverso una nota si è detta "vicina alla famiglia, alla quale manifesta la massima partecipazione e disponibilità".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet