Rimini, bandiera rossa sventolerà


RIMINI, 12 AGO. 2011 – Bicipiti incrociati per i marinai di soccorso. Può succedere a Rimini e alla vigilia di Ferragosto, ovvero in uno dei giorni più caldi non dal punto di vista della temperatura, ma per via dell’afflusso più copioso di turisti in vacanza. L’accordo per il rinnovo del contratto per i lavoratori addetti al soccorso è sfumato. Scaduto ormai da fine 2007, i titolari degli stabilimenti balneari e i baywatch del pezzo riminese di riviera romagnola non sono riusciti a mettersi d’accordo.Il risultato è che resta confermato lo sciopero di otto ore nella giornata del 14 agosto. Questo nonostante la sospensione chiesta dalla Commissione di garanzia sugli scioperi per i servizi pubblici essenziali. Un parere che per la Filcam-Cgil non è pertinente visto che "Il ‘bagno in mare’ non è un servizio essenziale" e, allo stesso tempo, l’addetto al salvataggio non è un dipendente pubblico, ma dipende da un’azienda privata.Il muro contro muro è per un adeguamento salariale suppergiù di cento euro al mese. I gestori dei bagni si rifiutano di accettare un adeguamento salariale che va dai 50 ai 125 euro al mese. La decisione dei bagnini può avere sicuramente ripercussioni importanti dal punto di vista economico per l’intero sistema della riviera, ma soprattutto rischia di provocare un’eco mediatica imponente.Nel 2009 uno scenario di questo tipo si è già verificato. Furono in circa 400 i bagnini, quasi tutti aderenti alla Cgil, a fermarsi. Anche due anni fa la vertenza era nei confronti degli stabilimenti aderenti a Oasi Confartigianato e Legacoop. "E’ possibile che si arrivi a queste diatribe sempre nell’imminenza del clou dell’estate?" ha chiosato l’assessore provinciale al turismo Fabio Galli. E’ possibile non discutere e chiudere tali vertenze prima dell’avvio della stagione?".Secca la replica della Filcams-Cgil: "la vertenza è iniziata in inverno". Il sindacato è ora al lavoro per organizzare la protesta di domenica, che sarà itinerante e si svolgerà su tutto il litorale, da Cattolica a Bellaria.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet