Riduzione bonifiche: a Reggio si fondono Moglia Secchia e Bentivolgio Enza


REGGIO EMILIA, 12 MAG. 2009 – Entro il 2009 i due enti consortili di bonifica Parmigiana Moglia Secchia e Bentivoglio Enza si fonderanno in un unico ente, che sarà tra i maggiori a livello nazionale. Lo hanno annunciato i rispettivi presidenti, Marino Zani ed Emilio Bertolini. La fusione avverrà nell’ambito del progetto varato dalla Regione, che prevede il riordino dei Consorzi di bonifica, i quali verranno dimezzati dagli attuali 16 a 8. La nuova bonifica che nascerà dalla fusione tra la Bentivoglio Enza e la Parmigiana Moglia Secchia, avrà un comprensorio di 3.114 km quadrati e potrà contare su oltre 3000 km di canali con funzioni che spaziano dallo scolo all’irrigazione, dalla questione ambientale alla produzione di energia pulita. Inoltre, grazie ad un accordo siglato tra Regione, sindacati e associazioni agricole, sarà garantita agli oltre 200 dipendenti degli attuali due enti l’ottimale collocazione a salvaguardia del posto di lavoro, con la valorizzazione della professionalità. Anche il tavolo che verrà istituito servirà a monitorare e indirizzare il processo di riorganizzazione intrapreso. Vito Fiordaligi, già direttore del Consorzio Bentivoglio Enza, accompagnerà nella veste di nuovo direttore i due enti alla fusione. "Sarà un ente – hanno detto Zani e Bertolini – che saprà ancor più valorizzare le radici secolari nei diversi ambiti nei quali sono oggi impegnati: dalla distribuzione dell’acqua a fini irrigui alla difesa idraulica ed idrogeologica del territorio, non solo in ambito urbano ma anche in ambiente montano".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet