Ricerca, prima tappa per il roadshow


Sono già tante le imprese interessate ai bandi della Regione che mettono a disposizione oltre 60 milioni da qui al 2020 per favorire gli investimenti nell’innovazione e nella ricerca. Nuove opportunità rivolte a Pmi e grandi imprese, ma anche a laboratori di ricerca, e che obbligano università e aziende a lavorare insieme favorendo l’inserimento di ricercatori.
I bandi sono stati presentati al Tecnopolo nella tappa modenese del roadshow che illustrerà in tutta l’Emilia Romagna i vantaggi dei finanziamenti. L’incontro è stato promosso da Aster, il consorzio regionale per l’innovazione e la ricerca, Unimore e Democenter. Il primo bando, da 31 milioni, va al sostegno di progetti di ricerca e di sviluppo realizzati da imprese di ogni dimensione, con l’obiettivo di arrivare a prototipi con prospettive di mercato o un percorso di industrializzazione. Il secondo, da circa 35 milioni, è invece rivolto al mondo della ricerca industriale, cioè ai laboratori della Rete Alta Tecnologia.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet