Riccione: pioggia di record italiani in piscina


in collaborazione con Teleromagna6 MAR. 2009 – Pioggia di record italiani e pubblico delle grandi occasioni nella tribuna della piscina in occasione degli assoluti primaverili di nuoto di Riccione che sono iniziati mercoledì scorso e si concluderanno domenica prossima. Pubblico perciò ancor più entusiasta e a caccia di fotografie e di autografi con i nomi più importanti e conosciuti: i più gettonati sono ovviamente Luca Marin e Fracesca Pellegrini che si contendono con Alex Schwarz e Carolina Kostner il gradino più alto del podio nel concorso i fidanzati d’Italia.Ma al di là delle note di colore occorre sottolineare che tutti i supertleti attesissimi al via non hanno certo sfigurato regalndo sprazzi di vera classe. E i record tricolori sono letteralmente piovuti.Nella seconda giornata di gare la nuova generazione di azzurri della piscina ha cancellato i crono nazionali più antichi: il più vecchio in assoluto a cadere è stato quello dei 200 dorso con Damiano Lestingi che ha cancellato l’1’57"70 fatto da Emanuele Merisi tredici anni fa, l’8 marzo 1996, a Livorno. Anche Marco Belotti ha superato uno dei grandi dell’Italnuoto battendo il primato precedente di Massiliano Rosolino (1’46"60) stabilito il 17 settembre 2000 a Sydney. Un tempo che gli vale anche la qualificazione ai Mondiali di Roma.Nella finale dei 100 dorso record anche per Elena Gemo che ha superato l’1’01"52 fatto da Alessia Filippi il 25 marzo 2006 a Riccione. Nei 50 rana crono nazionale per Roberta Panara,che centra anche il tempo limite di qualificazione ai Mondiali. Nei 50 farfalla Paolo Facchinelli ha stabilito il record italiano migliorando anche in questo caso il suo precedente fatto in giornata a Riccione. I campionati proseguono. Domani e dopo domani saranno probabilmente ancora giornate da record.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet