Riapre Coop 1, una storia che si rinnova


REGGIO EMILIA, 8 OTT. 2009 – Coop 1 è un nome pesante da portare. Ma, fin dalla sua nascita, il primo supermercato cooperativo d’Italia è stato abituato alle sfide. Inaugurato in via Garibaldi nell’ottobre 1963, questo punto vendita era stato concepito per frenare l’assalto della grande distribuzione privata, che da qualche anno aveva aperto il suo avamposto reggiano – la Standa – all’incrocio tra la via Emilia e via Roma. Era una struttura avvenieristica, la sola in città ad avere in dotazione le scale mobili, e col tempo ha potuto contare su una clientela fidata e affezionata. Oggi, 46 anni dopo, la storica sede riapre i battenti, completamente rinnovata dopo tre mesi di restauri. E, trattandosi ormai di una vera e propria istituzione, alla cerimonia che si terrà sabato 10 ottobre alle ore 11 prenderanno parte anche le autorità cittadine.Nessun negozio, prima di allora, metteva insieme sotto la stessa insegna alimentari, prodotti per la casa, abbigliamento e giochi per i bimbi. E anche la disposizione su due piani, per un totale di 1500 metri quadrati, aveva fatto girare la testa ai reggiani più tradizionalisti. La Coop 1 è diventata però nel corso dei decenni un punto di riferimento per tanti cittadini che hanno ormai una certa età e ricordano con orgoglio quando riuscirono ad impedirne, nel 1994, la chiusura già decisa dalla centrale cooperativa. La licenza del vecchio supermercato era stata trasferita al nuovo ipermercato Ariosto, ma infuocate assemblee convinsero il Comune e Coop consumatori, che aveva in gestione l’esercizio, a riaprirlo dopo pochi mesi.Gigantografie di foto dei tempi passati saranno ora visibili anche dall’esterno della Coop 1 restaurata, che con il passare degli anni ha ridotto la sua ampiezza a 400 metri quadrati ma continuerà ad offrire gli stessi sevizi di allora. Ci saranno, anzi, alcune novità, come quella che riguarda il prestito sociale e l’arrivo del banco del pesce fresco. Ampliato anche l’assortimanto di alimentari, che punterà principalmente sui prodotti a marchio Coop, mentre frutta e verdura verranno offerte in porzioni già pronte. A tutti i clienti e soci – nostalgici e non – che sabato parteciperanno all’inaugurazione verrà data in omaggio una piccola collezione di cartoline d’epoca, assieme ad una busta riutilizzabile. Simbolo di una realtà che cambia ma non muore mai.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet