BENE A RIMINI FIERA IL DEBUTTO DI E-BOOK


RIMINI 8 MARZO – Si è chiusa sabato, con un successo mediatico e di pubblico oltre le migliori aspettative, la prima edizione di Ebook Lab Italia, la principale manifestazione dedicata all’editoria digitale nel nostro paese. Sono infatti più di 500 i professionisti che si sono registrati durante la tre giorni organizzata da Rimini Fiera in collaborazione con Simplicissimus Book Farm. 154 i giornalisti accreditati in sala stampa, con una copertura su tutti i principali media nazionali per oltre 35 milioni di contatti raggiunti. Altissima anche la presenza nei canali social, con Twitter a fare da collegamento tra i partecipanti in sala e quelli in rete, con numeri strepitosi: oltre 5.000 i tweet, 200.000 gli utenti raggiunti, per 2.400.000 impressions (visualizzazioni).Dal 3 al 5 marzo a Rimini Fiera si sono incontrati i maggiori protagonisti internazionali dell’editoria digitale, tra questi, i nomi chiave del mondo dei produttori di hardware: da Michael Dahan di Booken ad Alessandro Salsi di ASUS. Protagonisti dell’editoria come Ricky Cavallero di Mondadori, Matteo Ulrico Hoepli, Bruno Mari di Giunti e Cristina Mussinelli dell’AIE. La grande distribuzione con Maurizio Motta di MediaWorld, Mauro Zerbini di IBS.it e Ferdinando Mantovani de LaFeltrinelli.it. E ancora personalità geniali che hanno segnato profondamente il settore, come: Leonardo Chiariglione di CEDEO, Max Whitby di Touch Press, Sanford Forte di Flat World Knowledge, Bill McCoy di IDPF e l’apprezzatissimo self-publisher Piotr Kowalczyk.“Ebook Lab Italia ha confermato, già alla sua prima edizione, di costituire quel necessario punto di riferimento per un settore nuovo, ma in crescita, come quello dell’editoria digitale”, sottolinea il Direttore Generale di Rimini Fiera Piero Venturelli. “La manifestazione si pone quindi con fiducia come strumento di crescita, formazione e incontro per tutta la filiera nei prossimi anni”.Secondo Antonio Tombolini, AD di Simplicissimus Book Farm, “la formula della mostra-convegno è stata particolarmente apprezzata dai partecipanti. Tre giorni totalmente focalizzati su questo tema e con un programma così dettagliato e vario hanno consentito a tutti i presenti di avere per la prima volta un quadro generale esaustivo sull’editoria digitale e sullo scenario di questo nuovo mondo”. Tra poche settimane saranno già aperte le iscrizioni alla seconda edizione che si terrà, sempre a Rimini, a marzo 2012. E sono in previsione delle condizioni speciali per coloro che hanno preso parte a questa prima edizione. Nel frattempo i riflettori non si spengono. Sul sito www.ebooklabitalia.com il dibattito e il confronto su questo tema continueranno, verrà infatti attivata una sezione permanente dove sarà possibile intervenire con novità, aggiornamenti e suggerimenti anche sul programma del prossimo anno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet