RIMINI FIERA SPEGNE LE FONTANE: UNA MANO CONTRO LA SICCITA’


RIMINI 19 GENNAIO In occasione di Sigep tutte le piscine e le vasche ornamentali non saranno accese per ottemperare ad una precisa ordinanza sindacale,ma anche per coerenza con la scelta di sostenibilità dell’azienda Rimini, 18 gennaio 2012 – Rimini Fiera chiude le fontane. In ottemperanza a quanto disposto dall’Ordinanza Sindacale del 28 novembre scorso (Emergenza idrica – Limitazione al consumo di acqua potabile nel territorio comunale di Rimini fino a tutto il 31 maggio 2012), la spa riminese ha infatti deciso di risparmiare e limitare l’uso dell’acqua per usi non essenziali. Considerato che le previsioni meteo a medio termine (dati ARPA SIM) inducono il prefigurarsi di uno scenario di scarse precipitazioni, a cui si somma un deficit idrico già reale, l’expo di Rimini ha deciso di non reintegrare le piscine e le vasche ornamentali che abbelliscono i padiglioni, spegnendo le fontane che lo caratterizzano. “Una scelta – commenta il presidente Lorenzo Cagnoni – che sono certo capiranno ed apprezzeranno, oltre ai riminesi, anche le decine di migliaia di persone che fra pochi giorni affolleranno SIGEP, nonché le fiere che la seguiranno in questi primi mesi del 2012. Per spiegare a tutti gli obbiettivi della chiusura installeremo dei cartelli esplicativi a ridosso di ogni invaso. Speriamo così di poter contribuire a ridurre l’emergenza idrica causata da un autunno ed un inizio inverno insolitamente avari di pioggia. E’ un gesto che ci sentiamo fortemente motivati a sostenere, in virtù delle scelte di responsabilità sociale ed ambientale che ci caratterizzano”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet