RICCIONE MODA ITALIA – RMI 2011 – RICERCA MODA INNOVAZIONE XXI Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti


rimini 14 luglio Anche quest’anno Riccione sarà la capitale della moda, interpretata e creata dai giovani. Una settimana “modaiola” interamente focalizzata sugli stilisti di domani, sui loro punti di vista e sulle loro proposte. Un vero e proprio cenacolo di idee e novità che dal 18 al 24 luglio catalizzerà sulla città della Riviera romagnola l’interesse nazionale e internazionale per l’innovazione e la creatività nel fashion. Da Riccione ogni anno emergono proposte, tendenze e talenti che divengono importanti risorse per l’intera industria della moda. Con l’edizione 2011 Riccione Moda Italia si accredita pienamente quale piattaforma internazionale per il lancio di giovani stilisti. Accanto al “Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti” infatti, il programma prevede il défilée “Fashion from the world”, che presenterà le collaborazioni sviluppate da CNA Federmoda con altre simili manifestazioni internazionali. RMI ospiterà anche la prima edizione del “The Fashion Contests Award” il palmarès promosso da ACTE (Associazione delle Comunità Tessili Europee).Il Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti – Riccione Moda Italia è promosso da CNA, CNA Federmoda e Comune di Riccione, con il contributo della Camera di Commercio di Rimini, e si fregia del patrocinio di importanti Ministeri (Istruzione, Università e Ricerca, Sviluppo Economico, Lavoro e Politiche Sociali, Gioventù), della Regione Emilia-Romagna e della Provincia di Rimini e vanta la collaborazione dell’Associazione Italiana Pellicceria e di IACDE Italia. L’edizione 2011 vede confermato il sostegno delle fiere di settore, MICAM e MIPEL, dei Gruppi Freudenberg e Guterman e per la prima volta, anche di Macpi. “Professione Moda Giovani Stilisti – evidenzia Antonio Franceschini, responsabile di CNA Federmoda e direttore generale di Riccione Moda Italia – rappresenta ormai un’autorevole vetrina di nuove promesse per il sistema moda. Anche l’edizione 2011 ha coinvolto numerosi studenti provenienti da circa 500 istituti pubblici e privati dei settori moda, arte, stilismo e design. L’obiettivo della manifestazione è quello di valorizzare questo grande capitale umano, contribuendo a trasformare giovani di talento in professionisti capaci di interpretare esigenze e aspettative del mercato. Oggi c’è bisogno di dare impronte innovative al made in Italy che necessita costantemente di nuove energie, sollecitazioni, interpretazioni originali. Alle nostre imprese, da sempre operanti in ambito internazionale, si richiede grande duttilità, flessibilità e capacità innovativa. Ne consegue l’esigenza prioritaria di un sistema formativo fortemente integrato all’impresa, in grado di fornire un flusso di risorse professionalmente idonee ad elaborare la ricerca e l’innovazione che sono indispensabili al mondo della moda. In questa ottica, Riccione Moda Italia contribuisce a fornire professionalità e competenze, con particolare attenzione a nuovi approcci, nuovi indirizzi, nuovi orientamenti culturali e di costume, dove si intrecciano estetica, etica ed ecologia. Moda e arte. Moda e design. Moda ed eco sostenibilità. Moda e manualità. Investire sui giovani è il paradigma su cui si devono declinare le politiche e le azioni indispensabili per sostenere il futuro”. RMI costituisce una occasione di approfondimento importante per i concorrenti approdati alla fase finale del Concorso, dal punto di vista professionale ma anche come esperienza diretta e personale. Studio e formazione li impegneranno in workshop di fashion design che consentiranno loro di acquisire competenze e di fare esperienze sul campo, a diretto contatto con importanti interpreti del sistema moda italiano. Dal 18 al 23 luglio, i diversi percorsi formativi tratteranno di modelli produttivi e tendenze evolutive, ricerca ed applicazione industriale nel ricamo, pellicceria e sartoria su misura; filato, maglia e tecnologie per la moda. “L’integrazione scuola–impresa – prosegue Gabriele Morelli segretario CNA Emilia Romagna – è essenziale in quanto, da un lato permette di dotare gli studenti di competenze rispondenti all’attualità produttiva e di mercato, dall’altro connette le imprese al nuovo che viene avanti in termini di idee ed energie, di rappresentazione della società. Investire sui giovani è quanto mai essenziale oggi, in un mercato del lavoro che, al contrario, sembra escluderli sempre più pesantemente”. E la voglia di trovare un futuro nel fashion italiano, ha indubbiamente stimolato la creatività dei giovani presenti a Riccione. Lo conferma il direttore artistico del Concorso, Roberto Corbelli il quale sottolinea come anche quest’anno il compito della giuria sia stato arduo nel selezionare gli elaborati pervenuti dalle scuole, in quanto tutti di buon livello. “Riconsiderando complessivamente la qualità dei capi presentati nelle diverse edizioni di Riccione Moda Italia, appare evidente il progressivo miglioramento del livello professionale dei partecipanti, sempre più propositivi con creazioni innovative e di tendenza. Un fatto questo, che per noi è motivo di orgoglio in quanto sta a significare che il nostro Concorso interviene a stimolare le scuole per una formazione in sintonia con l’evoluzione del settore, sia dal punto di vista tecnico che creativo e nella ricerca”. Professionalità ma anche originalità. “Negli elaborati presentati quest’anno – spiega Corbelli – è risultata di indubbio interesse l’interpretazione personale che gli studenti danno al concetto di moda, con un approccio complessivo che parte dalla ricerca dei materiali e delle lavorazioni e si articola attraverso una particolare cura dei dettagli, alla realizzazione di accostamenti inusuali ma mai eccessivi e irrealizzabili, mantenendo sempre come riferimento, la qualità e l’eccellenza dell’Italian Style”.La settimana riccionese si aprirà lunedì 18 luglio, con l’inaugurazione della Mostra “Future in Progress” dedicata alle creazioni dei finalisti del Concorso, che rimarrà aperta al pubblico fino al 25 agosto per trasferirsi poi in parte a Berlino, dall’1 al 15 settembre, nell’ambito della mostra “Viaggio nella moda italiana” promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e ICE.Ampio spazio sarà riservato al confronto internazionale. ACTE, l’Associazione delle Comunità Tessili Europee, ha scelto Riccione Moda Italia per la prima edizione del “The Fashion Contests Award”, il concorso europeo tra giovani stilisti che porrà a confronto i vincitori dei diversi concorsi realizzati all’interno dell’Unione Europea. Venerdì 22 luglio la passerella di RMI sarà quindi riservata a giovani provenienti da diverse realtà europee con forti back-ground nel campo del tessile – abbigliamento. Ancora una finestra sul mondo con la manifestazione “Il Filo che Unisce”, rivolta al tema della moda etica ed eco-friendly, che riprende e rafforza il rapporto di collaborazione che unisce Riccione Moda Italia a Helvetas e al Burkina Faso. Tramite una serie di contatti ottenuti dall’Ambasciata italiana a Maputo, è stato possibile, inoltre, avviare una fattiva collaborazione con la Mozambique Fashion Week, una manifestazione che ben rappresenta l’interessante realtà di alcuni Paesi emergenti dell’Africa. La partnership tra CNA Federmoda e Sebrae PR (l’Agenzia di sviluppo per le PMI brasiliane dello Stato del Paranà) ha reso possibile la costruzione di un ponte per lo scambio di competenze professionali di giovani stilisti e di esperienze produttive di imprenditori dei due Paesi.In questo ambito di relazioni internazionali entra il confronto tra giovani concorrenti italiani con quelli provenienti da analoghe realtà formative ed esperienze professionali realizzate all’estero. La sezione ”Fashion from the world” di RMI 2011, ospiterà venerdì 22 luglio, il talento e le creazioni di Wacelia Zacarias, vincitrice della categoria “Young Designer 2010” della Mozambique Fashion Week, e, grazie alla collaborazione tra CNA Federmoda, la Paranà Business Collection ed il Pr
êmio João Turin, si vedranno sfilare i modelli realizzati dal vincitore dell’edizione 2011 del premio paranaense, Hildo Paulino Fabri Neto. Sabato 23 luglio alle ore 21,30, nello scenario del giardino di Villa Mussolini, sfileranno le creazioni dei 33 finalisti con la proclamazione dei vincitori 2011. Le sezioni che attribuiranno i premi sono sette: abbigliamento, maglieria, intimo & mare, Particolari d’Autore, bambino, pellicceria, accessori & calzature. A questi, si aggiungono tre Premi Speciali: “Il Filo che Unisce”, “Proposta Modellistica” e “Società Italia” per l’interpretazione commerciale e la sollecitazione delle esigenze dei mercati internazionali. I premi consistono in borse di studio e stages presso imprese del settore. Al vincitore assoluto, sarà inoltre assegnata una licenza di utilizzo del software Kaledo con relativo corso di formazione messi a disposizione da Lectra; gli verrà inoltre conferita la Medaglia del Presidente della Repubblica.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet