Aeffe: +1% a/a ricavi 2010 a 219 mln


RIMINI 4 FEBBRAIO –Aeffe ha conseguito nell’esercizio 2010 ricavi per 219 milioni di euro, in crescita dell’1% rispetto al 2009 (-0,6% a tassi di cambio costanti). I ricavi del periodo, si legge in una nota, hanno registrato una continua e crescente progressione, con un’accelerazione nel secondo, terzo e quarto trimestre dell’esercizio, segnando, rispettivamente, un +7%, un +9% e un +11% rispetto ai medesimi periodi del 2009. I ricavi della divisione pr^t-a’-porter sono pari a 180,8 mln (+1,5% a/a), mentre i ricavi della divisione calzature e pelletteria sono pressoche’ costanti rispetto al 2009 al lordo delle elisioni tra le due divisioni e ammontano a 50,3 mln. Nel 2010 le vendite in Italia, pari al 42,5% del fatturato consolidato, sono cresciute del 3,8% a 93,1 mln. Nel quarto trimestre l’incremento e’ stato del 14,1% a/a.A tassi di cambio costanti, nel 2010 le vendite in Europa, con un’incidenza sul fatturato del 21,3%, sono diminuite del 4,1%. Nel quarto trimestre la diminuzione e’ stata del 3,2% a/a. Il mercato russo, pari al 6,1% del fatturato consolidato, si e’ contratto per il 6,4%. Nel quarto trimestre la diminuzione e’ stata del 21,6%; tale variazione e’ unicamente riferibile al rinvio di una parte delle spedizioni delle collezioni della stagione Primavera/estate 2011 al prossimo esercizio. Le vendite negli Stati Uniti, con un’incidenza sul fatturato dell’8,9%, hanno registrato un incremento del 4,5% a tassi di cambio costanti (+11,8% a/a nel quarto trimestre 2010). Il Giappone, pari all’8,8% del fatturato, ha registrato un incremento del 12,7%, (+143% a/a nel quarto trimestre). Nel resto del mondo, il gruppo ha conseguito ricavi per 27,2 mln, con una incidenza sul fatturato del 12,4%, in contrazione del 14,4% rispetto al 2009 ma in progressivo miglioramento nei diversi trimestri dell’anno (-2,4% a/a nel quarto trimestre).Massimo Ferretti, presidente esecutivo di Aeffe, commentando i dati ha detto che “nel corso del 2010 i ricavi del gruppo sono stati in continuo miglioramento; nell’ultimo trimestre dell’anno hanno registrato una crescita dell’11,2% grazie in particolare alla buona performance del canale dei negozi a gestione diretta, in progressione del 27% nel trimestre e del 17% su base annua. Inoltre, l’inizio del 2011 sta beneficiando dei buoni dati del portafoglio ordini per le collezioni Primavera/Estate 2011 e siamo fiduciosi che questi segnali incoraggianti potranno ulteriormente confermarsi nei prossimi mesi”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet