ri 12/5/2011buona la prima trimestrale di Marr (gruppo Cremonini)


RIMINI 12 MAGGIO Il Consiglio di Amministrazione di MARR S.p.A. (Milano: MARR.MI),società leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione di prodotti alimentari alfoodservice, ha approvato in data odierna il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011.Principali risultati consolidati del 1° trimestre 2011I ricavi totali consolidati del periodo sono stati pari a 249,4 milioni di Euro, con una crescita del3,9% rispetto ai 240,1 milioni di Euro del 2010.In crescita la redditività operativa con l’EBITDA a 11,3 milioni di Euro (+11,7% rispetto i 10,1milioni di Euro del 2010) e l’EBIT a 8,7 milioni di Euro (+14,0% rispetto i 7,6 milioni di Euro del2010).Il risultato netto ha raggiunto i 4,6 milioni di Euro con una crescita del 16,5% rispetto ai 3,9 milionidi Euro del 2010.L’indebitamento finanziario netto a fine trimestre era di 169,5 milioni di Euro rispetto ai 162,1milioni di Euro del 31 marzo 2010.In particolare il capitale circolante netto commerciale si è attestato a 217,7 milioni di Euro, inincremento rispetto ai 198,8 milioni di Euro del 31 marzo 2010 per effetto di una precisapianificazione delle scorte.Il patrimonio netto consolidatoE stata definita una partnership commerciale e logistica con la Nizzi SpA, societàcon sede in Assisi che opera con successo dal 1970 nella commercializzazione di prodottialimentari, soprattutto surgelati, per il foodservice.L’accordo – avente la formula del contratto di Agente con deposito – permette a MARR di disporredi un centro distributivo di oltre 2.500 mq che aumenta significativamente il livello di servizio inUmbria, una regione molto interessante per il turismo gastronomico e delle città d’arte e in cuiMARR nel canale Street Market sviluppa più di 9 milioni di Euro di vendite all’anno. E’ previstoche il nuovo accordo, oltre a potenziare la rete commerciale e distributiva, possa portare allosviluppo di circa 5 milioni di Euro di fatturato su base annua.Nel mese di aprile, e nonostante l’assenza di “ponti”, l’andamento delle vendite ha consolidato lacrescita del 1° trimestre, grazie anche al positivo contributo della categoria dello Street Market,che rispetto ai primi tre mesi ha fatto registrare un’ulteriore accelerazione del fatturato.Confortato dai risultati delle vendite nei primi quattro mesi, peraltro di buon auspicio per il periodogiugno-settembre in cui storicamente si concentra circa il 40% del giro d’affari dell’anno, ilmanagement della società conferma i propri orientamenti per il 2011 e quindi: rafforzare lapropria leadership di mercato, mantenere sotto controllo la gestione del capitale circolantecommerciale e confermare i livelli di redditività raggiunti nel corso del 2010.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet