LA RIMINESE OPTIMA PORTA IL GELATO NEL MONDO


RIMINI 11 GENNAIO Da cameriere a titolare di un piccolo impero dolce che si espande in tutto il mondo e si è appena allargato in Cina, un impero fatto di dodici milioni di chili di pasta per gelato prodotta ogni anno. E’ la storia di Giordano Emendatori, da Rimini, che nella capitale del divertimento ha fondato l’Optima, un’azienda con 187 dipendenti e 72 milioni di fatturato che quest’anno si avvicineranno agli 85, realizzati per l’80 per cento all’estero.

L’avventura comincia alcune decine di anni fa, quando il giovane romagnolo è cameriere in Francia e in Gran Bretagna. Impara bene le lingue, e l’imprenditorialità della sua gente salta fuori prepotente. Ci sa fare, glielo dicono in tanti, anche mentre lavora per la Fabbri di Bologna, quella delle amarene. Mette insieme le due cose – lingue e marketing – e fa il salto, nel 1984 diventa industriale. Anzi, grande artigiano, perché quello che produce serve per fare il gelato artigianale all’italiana da esportare ai quattro angoli del globo in concorrenza con i prodotti industriali, soprattutto americani.

Il marchio Mec 3, con cui l’azienda riminese produce, è già nei Paesi arabi e in mezza Asia: a Singapore ha aperto pochi mesi fa due gelaterie “firmate” nel più grande centro commerciale della città, una vetrina colossale. Il prossimo obiettivo è l’India, coinvolgendo anche due comunità religiose che penseranno alla formazione del personale. E’ andata così anche in Cina, e l’affare è nato per caso: a una fiera di settore Emendatori conosce i responsabili della Bright Food, un colosso cinese che fattura 76 miliardi di yuan. Si piacciono e si accordano: da Rimini partono per Shangai uomini e prodotti, 65 gelaterie “italiane” sono già state aperte nella megalopoli, ma nel giro di tre anni saranno 160, per un fatturato previsto di trenta milioni di euro. La catena si chiama Iceason e Optima le fornisce prodotti e consulenza per la produzione, l’uso delle macchine, l’allestimento, la gestione dei punti vendita. E maestri gelatai.


Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet