Resta in carcere lo stupratore della 13enne


in collaborazione con Teleromagna16 MAR. 2009 – Resta in carcere il professionista di 41 anni di Imola accusato di aver abusato sessualmente di una tredicenne, figlia di un’amica. Lo ha deciso il Gip dopo che il difensore dell’uomo in occasione dell’interrogatorio di garanzia aveva chiesto la scarcerazione (in base al decreto anti-stupri gli arresti domiciliari non sono più previsti per i casi di violenza sessuale). Nell’inchiesta è indagata anche la mamma della ragazzina, nell’ipotesi che sarebbe venuta meno rispetto al ruolo ‘di garanzia’ rispetto alla figlia. La vicenda venuta alla luce dopo che la ragazzina a settembre aveva raccontato tutto alla sua insegnante.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet