Regione, un milione per 10 start up


Un sistema per il trasporto e condizionamento di organi per il trapianto. Un social per i gruppi di acquisto e uno che sostituirà i vecchi biglietti da visita. Una piattaforma per l’industria della piastrella e anche dispositivi monouso per le angiografie. Sono queste alcune delle idee innovative che 10 start up potranno realizzare grazie al finanziamento della Regione, un milione e 62 mila euro, previsto dal bando promosso nell’ambito del Programma operativo regionale Por-Fesr 2014-2020. Nei giorni scorsi la Giunta regionale ha approvato la graduatoria della seconda finestra del bando, che resta aperto fino al 30 settembre 2016.

Delle 47 domande ricevute, 10 saranno finanziate per un totale di 1.062.000 euro di contributo concedibile: in 5 di queste, nella partecipazione societaria e/o finanziaria, prevalgono i giovani. Queste 10 start up si aggiungono alle 14 già finanziate lo scorso luglio con la prima chiamata del bando.
Per quanto riguarda il dettaglio territoriale delle 10 start up finanziate, 5 sono in provincia di Modena, 2 a Bologna e una rispettivamente a Ferrara, Ravenna e Reggio Emilia. Nel dettaglio si tratta di: Uizzi Srl, At4 Industry Srls, Amazing Srl, Aferetica Srl e Trivertice Srl (Modena); Flydron Is Srl e Angiodroid Srl (Bologna); Gate Srl (Ferrara); Louder Srl (Reggio Emilia) e Biobooster Srl (Ravenna).

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet