Regione: quasi 2 milioni per gli ex bieticoltori


BOLOGNA, 2 AGO. 2011 – La Regione Emilia-Romagna ha approvato la graduatoria delle domande presentate per aderire al Programma di azione regionale di diversificazione del settore bieticolo, nato per sostenere gli investimenti aziendali finalizzati a un cambiamento di attività reso necessario dopo la pesante riforma comunitaria del comparto. Agli ex bieticoltori verranno destinati 1,983 milioni di euro.Le risorse, derivanti da economie di provvedimenti precedenti, consentono attualmente di finanziare investimenti alle prime 51 imprese agricole sulle 177 ammesse in graduatoria. Si tratta di aziende che hanno dovuto abbandonare o ridurre la coltivazione della barbabietola da zucchero in seguito alla chiusura degli zuccherifici a cui conferivano il prodotto.I benefici dell’attuale graduatoria potranno essere estesi anche ad altre imprese in posizione utile in seguito all’assegnazione all’Emilia-Romagna di quelle risorse aggiuntive che altre Regioni non sono state in grado di spendere e che al momento sono quantificate in 213 mila euro.La Regione porta così a pieno compimento il proprio specifico Programma di azione regionale di diversificazione del settore bieticolo, emanato dalla Giunta nell’aprile del 2008, assegnando tutte le risorse disponibili. Si tratta, in complesso, di oltre 32 milioni di euro destinati principalmente ad investimenti nelle aziende agricole e in parte alla diversificazione in attività non agricole, all’innovazione, alla ricerca e alla sperimentazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet