Regione, 8 milioni per la riqualificazione alberghiera


BOLOGNA, 13 GIU. 2013 – Quarantatre domande ammissibili a finanziamento con un investimento medio che supera i 2 milioni di euro. E’ l’esito del bando regionale che ha messo a disposizione oltre 8 milioni per la riqualificazione delle strutture alberghiere dell’Emilia-Romagna. “Un risultato soddisfacente”, sottolinea l’assessore regionale a Turismo e commercio Maurizio Melucci. “La buona risposta da parte degli operatori conferma che i passi fatti per l’innovazione del prodotto turistico vanno nella giusta direzione. Il bando – aggiunge – dimostra la necessità e l’importanza di mettere a disposizione risorse per l’innovazione delle nostre strutture ricettive. Non è pensabile però che questa attività fondamentale per il turismo possa essere svolta solo dalle Regioni, sono invece indispensabili interventi a carattere nazionale per il settore. Le nostre proposte riguardano diversi ambiti: dall’estensione delle detrazioni per le ristrutturazione alle strutture ricettive, alla semplificazione amministrativa, a incentivi in conto capitale per chi riqualifica. Mi auguro che il Governo tenga in considerazione adeguata il turismo e avanzi proposte concrete in questa direzione”. Il bando mette a disposizione oltre 8 milioni che coprono interamente le 43 domande ammissibili per la riqualificazione delle strutture ricettive con un investimento minimo di un milione e un contributo massimo in conto capitale per 200 mila euro. Le domande prevedono interventi complessivi per 92 milioni e sono arrivate: 26 da Rimini, 5 da Ravenna, 4 da Piacenza, 3 da Forlì-Cesena, 2 da Bologna, 2 da Ferrara e una da Modena.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet