Reggio Emilia, fondi per partecipazione a grandi fiere


Ammonta a cinquecentomila euro il fondo destinato dalla Camera di Commercio per sostenere la partecipazione di imprese reggiane a fiere di carattere internazionale nel 2018.
In attesa di un saldo 2017 che dovrebbe stabilire un nuovo record, con il superamento della soglia dei 10 miliardi di esportazioni (il valore si attestava a 7,7 miliardi a fine settembre, con un incremento del 7,4% rispetto ai primi nove mesi del 2016), l’Ente camerale continua dunque ad investire sull’internazionalizzazione delle imprese locali.
“La partecipazione a rassegne internazionali – sottolinea il presidente della Camera di Commercio, Stefano Landi – crediamo rappresenti uno dei veicoli primari per consentire alle imprese di presentare prodotti e servizi, e il contributo è tanto più importante per quelle piccole e medie imprese che si affacciano sulla quella scena internazionale dalla quale arriva quasi il 60% del valore aggiunto della nostra provincia”.
“Al sostegno per la partecipazione a fiere di carattere internazionale – prosegue Landi – si affiancherà presto anche un nuovo calendario di incoming che in questi anni si è costantemente arricchito di appuntamenti, consentendo di ospitare a Reggio Emilia centinaia di operatori provenienti da decine di Paesi esteri e altri stakeholder (e tra questi molti giornalisti alla scoperta delle nostre eccellenze) che si sono confrontati direttamente con le nostre aziende, hanno visitato strutture produttive e tante parti del territorio interessate, ad esempio, allo sviluppo del turismo enogastronomico”.
Il nuovo bando camerale da 500.000 euro prevede tre differenziate misure che riguardano la partecipazione collettiva a fiere all’estero organizzate da ICE- Agenzia, la partecipazione individuale a manifestazioni fieristiche all’estero e, infine, la presenza a fiere internazionali svolte in Italia e inserite nel calendario annuale delle Manifestazioni Fieristiche Internazionali in Italia pubblicato sul sito www.calendariofiereinternazionali.it .
La domanda può essere presentata dalle piccole e medie imprese e dai consorzi d’impresa con sede legale e/o unità operativa nella provincia di Reggio Emilia.
Tra le spese ammissibili a contributo rientrano quelle relative alla quota di partecipazione e ai servizi supplementari erogati da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane per la partecipazione collettiva a fiere all’estero; le spese di locazione e di allestimento degli spazi espositivi, i costi relativi al trasporto del materiale da allestimento ed espositivo, compresa l’assicurazione ed esclusi gli oneri doganali e, infine, le spese relative al servizio di interpretariato e hostess per la partecipazione individuale alla manifestazione fieristica.
Il contributo è differenziato in base alla forma di partecipazione e alla sede degli eventi.
Per le fiere all’estero organizzate da ICE, il contributo è pari al 50% delle spese ammissibili sino ad un importo massimo di 8.000 euro; per le fiere all’estero con partecipazione individuale il sostegno è pari al 30% delle spese ammissibili sino ad un importo massimo di 6.000 euro, mentre per le fiere internazionali in Italia il contributo è pari al 30% delle spese ammissibili sino ad un importo massimo di 2.000 euro.
La percentuale di contribuzione viene ridotta del 15% se il soggetto richiedente ha già beneficiato per 2 volte, nel triennio 2015-2017, dei contributi camerali per la partecipazione alla medesima fiera.
Le domande potranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica all’interno del sistema Webtelemaco di InfoCamere dal 26/02/2018 al 23/03/2018.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet