Reggio Emilia, sconti Tari per aziende


Dopo l’adozione da parte della giunta, il Consiglio comunale di reggio Emilia ha approvato il regolamento per l’applicazione della Tari (tassa rifiuti) per il 2015, proposto all’aula dall’assessore a Bilancio, Patrimonio e Società partecipate Francesco Notari. Il regolamento conferma le esenzioni-detrazioni proposte dalla giunta. In particolare, ampliata la superficie aziendale non soggetta alla Tari, misura, spiega l’assessore Notari, resa opportuna per una serie di motivazioni: “Abbiamo ritenuto di procedere con questa notevole estensione dell’esenzione sulle superfici industriali, sia in considerazione di recenti interpretazioni normative, sia per non gravare di costi doppi le aziende produttive, che già smaltiscono rifiuti speciali. Inoltre abbiamo tenuto conto della perdurante crisi di taluni settori”. E ancora, per le ‘aree operative a distesa’, utilizzate da gestori di pubblici esercizi – quali ad esempio bar, ristoranti, pizzerie, gelaterie – esclusa dall’imposta una quota dell’area pari alla superficie dei locali interni.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet