REGGIO EMILIA 30/11/2011 Fondazione Mps: Sansedoni (UNIECO ALL11,2%) studia la scissione


REGGIO EMILIA 30 NOV F-Il processo di valorizzazione del portafoglio della societa’ operativa e la necessita’ dell’azionista di riferimento di uscire gradualmente di scena e incamerare capitali sono le motivazioni che stanno spingendo il management di Sansedoni Siena a lavorare a un progetto del tutto innovativo.Sul tavolo del presidente, Luca Bonechi, e del suo staff, secondo quanto appreso da piu’ fonti vicine al dossier da MF-Milano Finanza, ci sarebbe la scissione della societa’ immobiliare che ha asset under management per 1 miliardo di euro ed e’ controllata al 67% dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena, dallo stesso istituto di credito toscano (21,8%) e dalla cooperativa emiliana Unieco (11,2%). Nello specifico, il piano in fase di elaborazione prevede la costituzione di una nuova management company che detenga le quote di riferimento di un nuovo fondo di real estate nel quale conferire gli immobili a reddito da vendere singolarmente o nel loro complesso. Operazione che si concretizzerebbe di fatto con l’acquisto di una sgr gia’ operativa sul mercato con veicoli immobiliari autorizzati dalla Banca d’Italia. Trattative in questo senso sarebbero state avviate di recente con una serie di operatori di media dimensione quale ad esempio la napoletana Elle sgr. L’alternativa all’acquisizione di una sgr operativa, secondo alcune interpretazioni di mercato, e’ la costituzione di una nuova societa’-veicolo alla quale conferire le medesime proprieta’ immobiliari a reddito.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet