Reggio Emilia, 18/12 asta per vendita polo Mancasale


È stata fissata per il 18 dicembre la prima gara per potersi aggiudicare all’asta il polo di Mancasale delle Fiere di Reggio Emilia, che da maggio 2013 è in mano al Tribunale fallimentare che sta curando la procedura del concordato liquidatorio. Si partirà da una base d’asta di 13,2 milioni, con rilanci da 50mila euro l’uno. Lo scrive l’edizione reggiana del Resto del Carlino, ricordando che il complesso fieristico ha un’area di oltre 100mila mq, già urbanizzata e con potenzialità di ampliamento. Inoltre si inserisce nella zona nord della città, quella maggiormente in espansione, in una posizione strategica tra stazione Mediopadana, autostrada e stadio. Se l’asta dovesse andare deserta, la successiva data, prevista a fine gennaio, potrebbe prevedere un ribasso a discrezione del liquidatore giudiziale oppure confermare la stessa cifra base, fermo restando l’indirizzo della procedura di non deprezzare il bene. L’immobile vale oltre 20 milioni: una perizia ne fissa il valore a 22 milioni nel bando d’asta, confermando la precedente, depositata in sede di presentazione del concordato preventivo. Intanto è stato nuovamente assegnato l’affitto del ramo d’azienda delle Fiere alla società Terminal One con canone di locazione annuo di 105mila euro, con l’obiettivo di garantire la continuità dell’attività fieristica ed evitare ammaloramento, degrado e conseguente svalutazione dei capannoni. Sarà l’ultimo anno in cui il ramo d’azienda verrà dato in concessione, con l’auspicio che dopo il 31 dicembre 2019 subentri il nuovo proprietario.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet