RE MO 4 /6/2012 CMB Carpi e lo studio Binini Partners per l’ospedale di Careggi


REGGIO EMILIA CARPI 4 GIUGNO – È opera dell’eccellenza che parla emiliano, visto che la costruzione è stata affidata a CMB Carpi e la progettazione è dello studio Binini Partners di Reggio Emilia la nuova Maternità dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Careggi, che è stata inaugurata nei giorni scorsi a Firenze.“Siamo molto soddisfatti e orgogliosi – afferma il Presidente dello studio Tiziano Binini – di aver curato e realizzato questo intervento perché si tratta di una struttura riconosciuta tra le più avanzate dal punto di vista tecnologico e dell’accoglienza nel nostro Paese e, ancor più, per i positivi e unanimi apprezzamenti ricevuti alla presentazione dell’opera. La nostra attività ha riguardato la progettazione e la direzione dei lavori dell’intero edificio, compreso l’allestimento delle attrezzature e degli arredi. Entro breve il nuovo Padiglione ospiterà i futuri nati dell’area di Firenze e, nelle terapie intensive o nelle aree specialistiche, le criticità a livello regionale.”La nuova opera si inserisce in un contesto globale di ristrutturazione dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Careggi, una delle più importanti della Toscana, e riguarda una superficie complessiva di quasi 13mila metri quadrati, su quattro piani, più tutte le aree tecniche, per un totale di circa 100 posti letto, tutti in camera singola o doppia, con bagno. Al livello terreno sono collocati il pronto soccorso ostetrico, l’area diagnostica, l’assistenza e monitoraggio delle gravidanze, nonché il centro di fecondazione assistita. Al rialzato si trova l’atrio principale con l’accoglienza, i servizi e le degenze di ostetricia, con il nido. Al primo piano l’area nascita con 4 sale parto, 2 sale per i cesarei e la Neonatologia con 16 box di intensiva ad una culla, 18 di sub-intensiva e 2 di isolati, tutti attrezzati per poter accogliere anche le mamme. Intorno all’area di terapia intensiva ci sono gli spazi riservati di relax e supporto per le famiglie. Al secondo piano sono collocate 4 sale operatorie ginecologiche con le aree di preparazione e risveglio delle pazienti, più le degenze dedicate. Il grande spazio interno pluripiano del giardino d’inverno, per attività e giochi dedicati alle famiglie e ai bambini, dona luce e armonia a tutto il complesso.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet